Release Candidate per Internet Explorer 9

La nona versione del browser ha come obiettivo principale quello di tornare a guadagnare quote di mercato dopo la flessione che il browser, da anni, ha fatto segnare su base mensile.

Internet Explorer 9 vuole rappresentare, per Microsoft, un taglio netto con il passato. La nona versione del browser ha come obiettivo principale quello di tornare a guadagnare quote di mercato dopo la flessione che il browser, da anni, ha fatto segnare su base mensile.
Diversamente rispetto a quanto accaduto con le versioni precedenti del browser, questa volta il colosso di Redmond ha voluto coinvolgere gli utenti sin da subito rilasciando diverse versioni di anteprima del prodotto. Oggi Internet Explorer 9 raggiunge un importante traguardo: è stata infatti pubblicata da poche ore la "Release Candidate" (RC) del browser che anticipa, di poco, il rilascio della versione definitiva (potrebbe arrivare già entro la fine del mese).

Internet Explorer 9 punta su quattro aspetti principali: performance, interfaccia essenziale, sicurezza ed interoperabilità.
Con la nona versione di Internet Explorer, Microsoft vuole mettersi alle spalle la lentezza che ha sempre contraddistinto il software durante l'esecuzione di codice JavaScript, aspetto di cruciale importanza per ottenere buone prestazioni durante l'utilizzo delle applicazioni web più moderne. Il nuovo motore JavaScript, conosciuto con il nome in codice di "Chakra", sfrutta le piattaforme multicore per eseguire il codice in parallelo. Il guadagno di performance ottenibile utilizzando la "Release Candidate" è valutato da Microsoft nell'ordine, addirittura, del 35% rispetto all'ultima beta.

Seguendo una tendenza comune a tutti i principali browser web, anche Internet Explorer 9 presenta un'interfaccia molto più pulita rispetto al passato dando massimo risalto ai contenuti delle pagine Internet. Nella RC, la barra degli indirizzi può essere posta sopra le varie schede aperte, semplificando la navigazione su diverse finestre. La funzionalità Go to copied address consente di recarsi rapidamente all'URL copiato da un testo mentre si potrà fare in modo che, cliccando su un sito aggiunto alla barra delle applicazioni di Windows, si aprano più pagine web.

Dal punto di vista della sicurezza, Internet Explorer 9 presenta "Tracking protection", caratteristica che consente di limitare le informazioni scambiate con i siti web.

La RC di Internet Explorer 9 offre ulteriori aggiornamenti nel segno dell’interoperabilità: il browser di Microsoft sembra guardare in modo più convinto all'aderenza con i vari standard per il web. Il prodotto supporta CSS2D Transforms, le tag semantiche di HTML5, la geolocation.

Coloro che volessero provare la versione di anteprima di Internet Explorer 9, possono fare riferimento a questa pagina tenendo presente che le uniche versioni di Windows compatibili sono Windows 7 e Windows Vista; Windows XP non è più supportato e non potrà mai installare il nuovo browser.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here