RegShot – Tenere traccia delle modifiche al registro

aprile 2005 Dopo due programmi pensati per la pulizia del registro di sistema, ecco un software gratuito, in italiano e che non necessita di installazione, per monitorare le modifiche apportate al registro di Windows da parte di qualunque programma. Le …

aprile 2005 Dopo due programmi pensati per la pulizia del registro di sistema, ecco un software gratuito, in italiano e che non necessita di installazione, per monitorare le modifiche apportate al registro di Windows da parte di qualunque programma.

Le procedure d'installazione dei vari software aggiungono nel registro di sistema molte nuove informazioni. Non solo, anche durante l'utilizzo di un programma, il registro è frequentemente oggetto di modifiche.

In particolare, molti programmi inseriscono nuove chiavi e nuovi valori nel registro di Windows. RegShot risulta utilissimo per scoprire tutti gli interventi che sono stati effettuati.

Il programma, infatti, consente di creare una fotografia dell'intero contenuto del registro di sistema. Dopo aver scattato un' “istantanea” del registro, si può provvedere all'installazione di un nuovo programma.

A setup portato a termine e dopo aver lanciato il nuovo software installato almeno una volta, ci si può servire di RegShot per recuperare tutte le informazioni sulla nuova configurazione del registro di Windows.

A questo punto, RegShot è in grado di mettere a confronto lo stato del registro nella fase antecedente all'installazione del software con quella relativa al momento successivo.

Il resoconto delle differenze rilevate da RegShot tra un'immagine e l'altra del registro di sistema, può essere memorizzato come normale file di testo oppure in formato HTML.

Questo programma, inoltre, permette di effettuare controlli non solo sul registro ma anche sul contenuto delle cartelle e sottocartelle specificate dall'utente. Grazie a questa funzione è semplice verificare quali file sono stati aggiunti o modificati, ad esempio, nella directory di Windows.

Gran parte dei programmi che installate sui PC, infatti, oltre a modificare il registro, spesso copiano librerie DLL nella cartella SYSTEM (o SYSTEM32) di Windows oppure creano file .INI od altri file nella directory \WINDOWS e/o nelle varie sottocartelle.

La versione di RegShot che proponiamo, inoltre, consente di salvare l'intero registro di sistema in un file con estensione .HIV. Il programma, quindi, può essere usato anche per il backup del registro.

RegShot non necessita d'installazione: è sufficiente estrarre il contenuto del file ZIP compresso in una cartella a propria scelta sul disco fisso.

Per avviare il programma fare doppio clic su regshot.exe. Una volta avviato, il menu a tendina - visualizzato nella finestra principale in basso a destra - consentirà di “tradurre” il software in italiano.

I due pulsanti 1st shot e 2nd shot permetteranno, rispettivamente, di creare le due “istantanee” del registro che potranno essere poi paragonate col pulsante Compare (Confronta).

Per effettuare il download: www.ilsoftware.it

Carta d'identità
Software: RegShot v 1.61e5
Categoria: Utility
Produttore: TiAnWai
Versione: Freeware
Lingua: Italiana
Spazio su HD: 80 KB
S.O. Win 98, ME, NT, XP
Difficoltà d'uso: ***
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here