Registrare quanto avviene sullo schermo del PC

La versione “video” della cattura di schermate risulta utile in diverse situazioni lavorative. Ecco alcuni strumenti utili allo scopo

La registrazione di tutto ciò che avviene a schermo, o screen recording,
è la versione “video” della cattura di schermate statiche
che si esegue premendo il tasto Stamp. Essa, però, non è
altrettanto semplice: Windows non offre un modulo integrato per registrare in
video ciò che succede sullo schermo, ed è necessario rivolgersi
a utility e servizi di terze parti. Se, poi, alla registrazione segue la pubblicazione
sul Web dei video si parla di screencast.

Gli screencast sono di notevole utilità in campo lavorativo: chi sviluppa
software per aziende e studi professionali può creare video-tutorial
che illustrano le procedure da seguire per l'utilizzo dei propri prodotti,
è possibile realizzare facilmente videocorsi per insegnare l'uso
di software di produttività, o creare programmi di addestramento online
che illustrano dal vivo le procedure informatiche tipiche di ciascuna realtà
professionale.

Esistono sul mercato software di screen recording professionali, come Camtasia
Studio o Adobe Captivate, i quali alla semplice cattura di ciò che avviene
a schermo uniscono funzionalità avanzate per creare videocorsi, tutorial,
quiz, test interattivi, applicazioni di training online ed e-learning. Ciò
avviene unendo alla registrazione dello schermo sottotitoli, caption, pulsanti
interattivi, percorsi temporali ipertestuali, narrazione audio, effetti video
come lo zoom, richieste di input e valutazione punteggi. Si tratta però
di software dal costo notevole, pensati specificamente per professionisti della
formazione, aziende di software, istruttori aziendali e operatori di e-learning.

Il singolo professionista o la piccola realtà aziendale che desideri
creare screencast, videocorsi e materiale per l'addestramento interno,
o realizzare un blog tecnico, o pubblicare sul proprio sito Web videoprove e
recensioni, può evitare la spesa e rivolgersi alle utility gratuite,
le cui funzionalità sono più che sufficienti per un utilizzo di
questo tipo. Inoltre, di recente alle utility stand alone si sono affiancati
diversi servizi online di screen recording e screencasting, anch'essi
gratuiti e con il vantaggio di semplificare il passaggio dalla registrazione
in locale alla pubblicazione dello screencast su Internet.

Per poter scegliere la utility o il servizio Web più adatto alle proprie
esigenze è importante valutare le funzionalità di base, come la
registrazione in diretta delle azioni a schermo o la creazione di “diapositive”
delle singole azioni, le funzionalità aggiuntive per arricchire i contenuti,
come la creazione di commenti testuali, pulsanti interattivi o colonne audio,
le opzioni di importazione (ad esempio la possibilità di caricare presentazioni
di PowerPoint) e, infine, le opzioni di esportazione: salvataggio in Flash e
nei formati video più diffusi, facilità di integrazione nel proprio
sito Web come video embedded, offerta di uno spazio gratuito online per ospitare
gli screencast.

Software e servizi Web

GoViev
GoView è un servizio gratuito
offerto da Citrix, il celebre produttore di software professionale per conferenze.
Consente di registrare ciò che avviene a schermo tramite un client da
installare sul proprio PC che supporta anche l'audio, editare i filmati
nel browser Web e caricarli automaticamente sui server GoView per condividerli
in modo facile e rapido grazie allo spazio Web gratuito che non ha limiti dimensionali
per ciascun filmato. Le funzioni di editing sono particolarmente avanzate e
simili a quelle di un software di montaggio video.

CamStudio
CamStudio 2.0 è una utility
gratuita che consente di catturare ciò che accade a schermo registrando
anche l'audio, e di generare file video in formato AVI. Supporta il Picture-In-Picture,
ovvero è possibile sovrapporre in un angolo della registrazione dello
schermo una finestrella in cui è visualizzato un filmato dell'autore
mentre esegue il tutorial o qualsiasi altro filmato.

Supporta cursori personalizzati, registrazione dell'intero schermo o
di una sola zona, e di regolare la qualità della registrazione. Infine,
include il modulo SWF Producer che può convertire gli AVI in video Flash
SWF. Unico difetto, i video SWF sono compatibili con Internet Explorer ma richiedono
alcune modifiche per funzionare anche in Firefox.

Wink
Wink 2.0 è un software
gratuito specializzato nella creazione di video-tutorial e presentazioni. Esso
infatti non registra quanto avviene a schermo come un filmato in tempo reale,
ma utilizza un approccio “a diapositive” come il costoso software
professionale Adobe Captivate, in cui ciascuna azione del mouse rappresenta
una diapositiva. Le schermate possono essere annotate con strumenti avanzati
creando box esplicativi, pulsanti, testi ecc., cui si può aggiungere
una colonna audio di narrazione. Infine, la presentazione risultante può
essere esportata in Flash.

ScreenCastle
ScreenCastle è un
servizio Web 2.0 che consente di realizzare screencast senza installare alcun
software sul proprio PC. Esso, infatti, funziona come applicazione Java all'interno
di qualsiasi browser, ed è dunque anche multipiattaforma. Nella home
page del servizio basta fare clic su un pulsante, specificare la porzione di
schermo da registrare e se catturare anche l'audio dal microfono del computer.
Per fermare la registrazione basta portare il cursore del mouse in cima allo
schermo. La registrazione viene subito inviata online e si riceve un indirizzo
URL unico che consente di condividere il filmato con i colleghi, e anche il
codice HTML per integrarlo nel proprio sito Web come embedded. Il servizio è
gratuito, e l'unico difetto è l'assenza totale di funzioni
di editing di quanto registrato. Ne esiste anche una versione API, Skoffer (www.skoffer.com)
che permette di integrare funzioni di screen recording e screencasting nel proprio
sito Web.

ScreenToaster
ScreenToaster è simile
a ScreenCastle in quanto si tratta di un'applicazione Java gratuita che
gira nel browser, sotto diversi sistemi operativi, senza installare nulla sul
computer locale. Il suo punto di forza è che consente anche di editare
la registrazione effettuata, aggiungendo sottotitoli, o registrando una colonna
audio da sostituire a quella originale. La registrazione può, poi, essere
caricata con un clic nello spazio online di ScreenToaster o su YouTube, o salvata
sul computer locale in formato MOV (usato da QuickTime) o in Flash SWF.

Jing
Jing è offerto gratuitamente
da TechSmith (il produttore di Camtasia) come software di screen recording con
stretta integrazione Web. Esso, infatti, consiste in un modulo da installare
sul proprio PC, che consente di catturare facilmente sia schermate statiche
che video di quanto accade a schermo. I video vengono salvati in Flash. Le schermate
possono essere non solo salvate sul PC locale, ma anche caricate con un clic
su un server FTP, o su Flickr, o su Screencast.com, lo spazio Web che TechSmith
dedica allo screencasting (è necessario sottoscrivere un account, anche
gratuito). Risulta ideale per condividere rapidamente schermate con i colleghi
di lavoro; inoltre, se legato a un proprio server FTP, consente la cattura gratuita
di schermate in grandi volumi.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here