Reggio Calabria sostiene la competitività e la sicurezza delle imprese

Stanziati dalla Camera di Commercio fondi per innovazione tecnologica, corsi di formazione lingue straniere e per rendere sicure le micro, piccole e medie imprese esposte a fatti criminosi.

La camera di Commercio di Reggio Calabria ha pubblicato tre bandi
destinati alle micro, piccole e medie al fine di sostenere,
l'innovazione, l'apprendimento delle lingue e l'istallazione di sistemi
di sicurezza nelle imprese maggiormente esposte a fattori criminosi.

Il primo bando si pone l'obiettivo di promuovere, accrescere e
stimolare la propensione delle imprese verso investimenti aziendali
tecnologicamente innovativi, connessi o meno all'ottenimento o
all'utilizzo di brevetti, ritenuti fattori determinanti per
l'acquisizione di un rilevante vantaggio competitivo sui mercati
nazionali ed esteri, intervenendo con agevolazioni finanziarie a favore
delle piccole e medie imprese del proprio territorio. Sono proponibili
per il premio investimenti aziendali aventi un forte contenuto
innovativo in termini di innovazione di prodotto/servizio, di processo
(o di gestione). Il termine ultimo per la presentazione della domanda è
il 19 novembre 2010.

Ben l'11% delle Pmi perde contratti a causa della mancanza di
competenze linguistiche. Il costo di queste opportunità mancate può
essere di milioni di euro e minacciare posti di lavoro. Questi dati
provengono da uno studio
del 2007 sugli effetti negativi per l'economia europea della scarsità
di competenze nel campo delle lingue straniere in seno alle imprese che
ha preso in esame di quasi 2000 imprese. La Camera di Commercio di
Reggio Calabria interviene a favore delle aziende della provincia che
intendano consentire ai propri addetti di migliorare la conoscenza delle
lingue straniere, al fine di accrescere la competitività sui mercati
esteri, erogando contributi a fondo perduto per un importo complessivo
di  30.000 euro.

Il contributo consiste massimo nel 50% delle spese sostenute e fino a
un ammontare massimo di 1.500 euro a impresa Sono ammissibili le
seguenti tipologie di spese: costi del personale
docente e di iscrizione al corso, spese di trasferta del personale
docente e dei destinatari della formazione e spese correnti correlate (
per esempio materiali, forniture e così via.). Le domande vano
consegnate entro il 19 novembre 2010.

La Camera di Commercio, al fine di affiancare le imprese locali negli
atteggiamenti e nelle azioni che volgano a prevenire e contrastare i
fenomeni criminosi, ha anche istituito un "Fondo per la sicurezza" per
supportare gli investimenti in sistemi di sicurezza in video innovativi.
Il Fondo è pari a 70.000 euro. Sono ammissibili le
spese di acquisto e installazione di innovativi sistemi di sicurezza in
video, a colori e con memoria degli eventi.

Il contributo, a fondo perduto, consiste massimo nel 40% (al
netto dell’Iva) delle spese sostenute e fino a un massimo di 1.600 euro
per i sistemi non collegati con le Forze dell’Ordine o Istituti di
Vigilanza e di 1.900 euro per i sistemi collegati con le Forze
dell’Ordine o Istituti di Vigilanza. La domanda di partecipazione dovrà
essere consegnata entro il 19 novembre 2010.

Per tutti e tre i bandi maggiori informazioni possono essere reperiti sul sito della Camera di Commercio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here