Quantum si rafforza sul Dlt e spinge sui nuovi nastri Sdlt da 160 Gb

Grazie alla consolidata partnership con Tandberg, Quantum si propone in Europa e in Italia con un’offerta di soluzioni per lo storage a nastri rafforzata dalla recente acquisizione di Benchmark Storage Innovations e spingendo sulla tecnologia Sdlt. Viene, invece, abbandonato il business dei disposit

Nell'attuale mercato dei nastri, che in base ai dati di Gartner Group si prepara a un 2002 in consistente calo (69% del volume in meno rispetto al 2001), resta stabile la fascia midrange, identificata nei tape drive di prezzo compreso tra 1.500 e 10mila dollari. Quello midrange, in Italia rappresenta un mercato che nel 2002 dovrebbe assestarsi a quota 13.700 unità, con previsioni di arrivare, entro il 2006, a oltre 18mila unità. Si tratta di numeri che posizionano il nostro Paese al quarto posto delle vendite di tape drive in Emea con il 7%, dopo Uk, Germania e Francia. All'interno del settore tape la tecnologia Sdlt (Super Dlt, Digital linear tape) acquista progressivamente diffusone, rappresentando attualmente, secondo dati Idc, il 28% delle vendite di automation drive in Europa.
A questo risultato contribuisce anche la disponibilità sempre maggiore di librerie adatte a supportare tipologie di nastri eterogenee. Tra i protagonisti di questo mercato vi è Quantum, che continua a spingere sulla tecnologia Super Dlt puntando sul più recente prodotto della famiglia di tape di questo tipo (lanciato qualche mese fa), ovvero il nastro Sdlt320, che dispone di una capacità nativa di 160 Gbyte e di una velocità di trasferimento di 1 Mbyte al secondo.

In Europa (ma anche nella regione Asia Pacific) l'offerta Quantum si avvale della consolidata partnership con Tandberg Data, avviata già dal 1998, a seguito della quale la società con sede a Oslo si occupa di rivendere l'intera gamma dei prodotti Dlt e di produrre e distribuire i prodotti Super Dlt al canale distributivo e agli Oem.

In particolare, i nastri Sdlt320 sono commercializzati da Tandberg attraverso una rete di distributori, Var, partner certificati e system integrator. Quantum ha anche rafforzando la propria posizione nel settore dei nastri Dlt grazie all'acquisizione di Benchmark Storage Innovations, avviata lo scorso settembre e completata entro novembre. In quest'ottica si inquadra anche l'accordo per affidare in outsourcing la produzione della propria linea di drive a nastro alla società Jabil Circuit.

Va, infine, segnalato che, mentre Quantum ha recentemente ceduto la parte Nas (Network attached storage) per focalizzarsi sulla tecnologia di memorizzazione su nastro, Tandberg sta preparando l'uscita di nuovi prodotti di questo tipo. A novembre è previsto il rilascio di un dispositivo Nas che alloggia a bordo, accanto allo storage su disco, anche il supporto di storage su nastro.
Interessante si presenta anche la soluzione Nas che Tandberg prevede di rilasciare a gennaio, che utilizzerà una nuova tecnologia denominata RaidN, basata su brevetti Tandberg e che, secondo Roberto Licari, country manager di Tandberg Data Italia, promette di rivoluzionare il mercato dello storage Raid.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here