Quantum de-decuplica i dati

Lo fa con i nuovi Dxi3500 e Dxi5500.

Secondo l'Enterprise Strategy Group la tecnologia di de-duplicazione dei dati è una tecnologia può portare un valore vero agli utenti finali, data la sua capacità di ottimizzare le esigenze di storage.

In merito, Quantum ha annunciato oggi le proprie prime soluzioni di backup su disco che incorporano tecnologie di de-duplicazione e replicazione dei dati: e che saranno disponibili entro il primo trimestre solare dell'anno.

Si tratta dei dispositivi Dxi3500 e Dxi5500, che puntando a eliminare i dati ridondanti, vogliono consentire agli utenti di ambienti di fascia media e datacenter di stivare da 10 a 50 volte più dati di backup su un disco di recovery rapido, e memorizzare a costi accettabili dati per mesi anziché giorni.

La tecnologia di de-duplicazione dati permette ai dispositivi di offrire la replicazione remota su rete geografica dei dati di backup quale metodo pratico di disaster recovery fra siti distribuiti quali datacenter e filiali regionali. Quantum ha progettato la serie DXi per poter installarla e gestire in vari ambienti informatici.

I Dxi3500 e Dxi5500 sono dispositivi integrati che possono essere presentati al software di backup come punti di montaggio Nas (Network attached storage) o come una Vtl (Virtual tape library) con interconnessione o Fibre Channel o iScsi.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here