Quando la virtualizzazione It giova ai servizi

Supportata dal system integrator Cdh, la multiutility Acea Pinerolese Industriale ha migliorato scalabilità e sicurezza dei servizi erogati a comuni, aziende e cittadini.

Spinta da esigenze di sicurezza e flessibilità, Acea Pinerolese Industriale si è affidata a Cdh per un progetto di virtualizzazione della propria infrastruttura It. Attiva sul mercato come struttura “multiutility” che gestisce una pluralità di servizi a favore di comuni, aziende e cittadini, la richiesta rivolta al system integrator di Rivoli (To), ha incluso anche un piano di disaster recovery per ripristinare i sistemi e i dati necessari all'erogazione dei servizi ai cittadini.

All'inizio del 2010, si è pertanto deciso di investire in una piattaforma in grado di garantire un'elevata disponibilità dei servizi It attraverso cluster Vmware supportati dalla tecnologia Hp LeftHand la cui San, costituita da due o più nodi, ha consentito di virtualizzare lo storage pubblicando i volumi direttamente sul network iScsi, senza che si rendesse necessario ricorrere a complicate architetture di Site Recovery.

Partendo dallo studio dell'infrastruttura “a silos” esistente, composta da circa 17 server fisici con storage proprietario, insufficienti ad assicurare gli standard necessari a garantire la continuità dei processi It, il progetto ha portato alla creazione di due datacenterspeculari” in due siti distinti della sede centrale di Pinerolo, collegati fra loro con rete in fibra ottica, per ottenere la massima sicurezza in termini di business continuity e disaster recovery.

Con l'obiettivo di offrire un'ulteriore protezione è stata, inoltre, costruita un'architettura di backup su due livelli. Nello specifico, in qualità di Hp Gold preferred partner e Vip enterprise partner Vmware, Cdh ha guidato la realtà che, tra l'altro, si occupa anche di energie rinnovabili, ricerca di perdite di acqua e vendita di sistemi ottici per la differenziazione di materiali, nella virtualizzazione di due server Hp recuperati creando, con Vmware, cinque macchine virtuali.

Stando a quanto riferito da Maurizio Bruno, in qualità di responsabile sistemi informativi e processi di Acea Pinerolese Industriale, il valore aggiunto di questo progetto sarebbe nell'utilizzo delle licenze Vsa comprese nella Hp LeftHand P4500 Virtualization San, grazie alle quali l'azienda ha potuto emulare la Storage area network della sede centrale sullo storage proprietario dei due server in oggetto. Realizzato in soli quindici giorni, il progetto ha visto il coinvolgimento di Cdh in tutte le fasi di installazione, collaudo e supporto dell'ambiente It.

I benefici portati dalla virtualizzazione sono ora misurabili sia in termini di aumento delle prestazioni complessive dell'infrastruttura informatica, sia dell'ottimizzazione degli spazi occupati, mentre i consumi energetici sono stati ridotti fino al 50%. Tutto questo per un progetto che, in futuro, Acea Pinerolese Industriale prevede di estendere per l'implementazione di una
San
basata su Hp LeftHand all'interno del polo periferico e per rinnovare i server recuperati con nuovi modelli più performanti.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here