Quando i merger funzionano sui "piccoli"

L’acquisizione di Indis permetterà a Brain Force di approcciare le piccole e le micro realtà, soprattutto nel settore della siderurgia e della metallurgia

Dicembre 2005, Dai 16,8 milioni di euro del 2004 ai 20 previsti per
la chiusura del 2005, confidando nei 25 milioni di euro del 2006. I dati di
fatturato della filiale italiana di Brain Force Software, snocciolati dal director
Stefania Donnabella, non solo indicano una crescita continua,
ma testimoniano anche l'assorbimento indolore di Indis. Acquisizione assolutamente
benedetta da Microsoft stessa che «non può
non vedere di buon occhio questi consolidamenti tra business partner
-
afferma Donnabella -. È stata una acquisizione perfetta che ha soddisfatto
l'esigenza di consolidare la nostra offerta Erp per i settori verticali»
.

Alle Business Solutions di Microsoft (Navision, Axapta e il Crm Microsoft),
Brain Force può ora aggiungere Indis Visual Space «particolarmente
conosciuto nell'industria siderurgica
- prosegue Donnabella - e rivolto
ad aziende piccole e piccolissime che noi avevamo difficoltà ad approcciare
a causa della vastità del settore»
. Il tool di migrazione
dal Visual Space a Navision, realizzato da Brain Force, sarà disponibile
a breve, mentre il brand Indis rimarrà vivo e continuerà a rivolgersi
alla stessa tipologia di aziende. La verticalizzazione di Indis per gli studi
commerciali proposta da Il Sole 24 Ore, invece, continuerà
a essere commercializzata dall'editore di Confindustria. «La nostra
azienda ora
- afferma il director di Brain Force - conta 350 persone
di cui circa 45 provenienti da Indis. La sede di Padova, inoltre, sarà
mantenuta come importante presidio per il Nord Est»
.

A Visual Space si sono aggiunte recentemente le verticalizzazioni
derivate da Navision, Navimetal sempre per l'industria siderurgica e metallurgica
e Navichemical per l'industria chimica. «Ma, a parte le divisioni
che si occupano di Erp e delle soluzioni applicative derivate
- puntualizza
Donnabella - mi preme sottolineare la crescita della divisione dedicata
alle infrastrutture, soprattutto su clienti nuovi e importanti del settore Finance
e Telco. In quest'ambito si svolge un lavoro di integrazione con tool ad hoc
e si forniscono servizi di consulenza»
.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here