Qualcosa si muove per il WiMax

Un’interrogazione parlamentare sollecita il neo ministro delle Comunicazioni

Con l'avvio della legislatura e la formazione del nuovo governo qualcosa si muove anche sul fronte dei WiMax. Il deputato dei Ds Franco Grillini e il senatore a vita, e grande esperto di tecnologie, Francesco Cossiga hanno presentato un'interrogazione al ministro delle Comunicazioni Paolo Gentiloni per chiedere la liberalizzazione delle frequenze del WiMax attualmente in uso al ministero della Difesa.

La tecnologia senza fili che copre distanze molto più ampie rispetto al Wi-fi permetterebbe secondo i due parlamentari di superare il digital divide che riguarda molte zone della Penisola. La trattativa con il ministero era già stata avviata dal precedente governo e aveva dato vita alla cessione di alcune frequenze grazie alle quali sono stati effettuati dei test, in scadenza il 30 giugno, che hanno dato eccellenti risultati.

Intanto, in Francia, sono già state concesse 44 licenze.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here