Proxy si focalizza sul network service management

é il Service Management System la mission aziendale di Proxy. In quest’ottica la società milanese ha presentato Mqm Proxy, "uno strumento integrato per il network service management – precisa Giuliana Cavenaghi, general director di P …

é il Service Management System la mission aziendale di Proxy. In
quest'ottica la società milanese ha presentato Mqm Proxy, "uno strumento
integrato per il network service management - precisa Giuliana Cavenaghi,
general director di Proxy - e non per il semplice network management.
Infatti Mqm (Multinet Quality Monitor) fornisce il monitoraggio in tempo
reale non solo dello stato della rete (comprese quelle eterogenee), ma
anche del livello di servizio erogato dal carrier. Livello che è così
visibile anche agli utenti che ne facciano richiesta".
La necessità di un simile prodotto è emersa con la liberalizzazione del
mercato delle telecomunicazioni e la conseguente fine del regime
monopolistico che aveva caratterizzato in particolare l'Italia, mettendo i
carrier nelle condizioni di dover offrire un servizio migliore per battere
la concorrenza. Questo senza dimenticare la necessità di abbassare i costi
,
e quindi utilizzando un sistema di monitoraggio centralizzato.
Attualmente utilizzato da Albacom e Telecom Italia, Mqm è una piattaforma
di service management con un'architettura Oracle a tre livelli Web Based
e/o client server su piattaforme Windows Nt o Sun Solaris ed è basato su
tecniche di progettazione object oriented. Il nucleo fondamentale di Mqm è
costituito da una libreria ad oggetti che definisce e organizza tutti i comp
onen
ti del sistema di gestione. Si propone come strumento di prediagnostica che
anticipa la rilevazione dei fault prima che vengano segnalati dal cliente.
Le funzionalità offerte permettono di monitorare lo stato della rete da un
qualunque pc collegato alla rete (sia Internet che intranet). Per esempio
la funzione Fault Management consente l'accesso alla vista di default, la
creazione e l'editing dei filtri, delle "viste" e delle mappe. La funzione
Inventory offre l'inventario dei nodi, delle porte e delle connessioni,
oltre alla visione della compatibilità dell'hardware e del software
installato sulla propria rete. L'interfaccia web presenta all'utente le
informazioni sulla rete in maniera facilmente comprensibile.
Scalabile e personalizzabile in base alle esigenze dell'utente, il prezzo
di Mqm in configurazione base è di 50 milioni di lire (più Iva).

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here