Prove tecniche di internazionalizzazione per Asystel

Localizzata a Belgrado, in Serbia, Asystel Nearshoring Services sarà operativa dal 2012. Alla sua guida, come amministratore delegato, Raoul Volpe avrà il compito di offrire in modo concorrenziale servizi a valore anche alle imprese tricolore.

Si chiama Asystel Nearshoring Services la controllata serba che l'omonima società milanese specializzata in sicurezza It, outsourcing & Fleet management, collaboration & communication, datacenter e infrastrutture di storage e networking si appresta a inaugurare nei primi mesi del 2012 con il preciso compito di seguire da vicino i mercati in crescita dell'Est Europa e del Mediterraneo orientale.

Posizionata a Belgrado, la neonata struttura affidata a Raoul Volpe, avrà come obiettivo l'erogazione di servizi a valore aggiunto a realtà aziendali di medie e grandi dimensioni comprensivi di supporto tecnico multilingue di primo e di secondo livello, il monitoraggio e la gestione 24x7 delle applicazioni business critical e il controllo da remoto dei sistemi informativi dei clienti.

Specializzazioni nelle aree della system integration e dell'outsourcing infrastrutturale, quest'ultime, che il già citato neo incaricato amministratore delegato di Asystel Nearshoring Services ha avuto modo di maturare all'interno di realtà come Sun Microsystems, Gartner e Atos. E che non saranno a disposizione delle sole realtà imprenditoriali serbe ma caratterizzeranno anche l'offerta per le imprese di casa nostra, alle quali l'ultima nata intende proporre un'offerta di servizi alternativi caratterizzata da un ottimo rapporto tra qualità e prezzo prestazioni.

Il tutto in linea con la strategia palesata tempo fa dal presidente e amministratore unico di Asystel, Antonio Caserta, intenzionato a potenziare i managed services a valore offerti ai clienti e ad ampliare il raggio d'azione delle attività svolte nei mercati internazionali dalla propria realtà.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here