Prospettive negative per Avaya

La società ha ribassato le stime di fatturato, annunciando un piano per la riduzione del personale che prevede un minimo di tremila licenziamenti.

Avaya ha ribassato le stime di fatturato per la parrte conclusiva del 2001, annunciando inoltre un piano per la riduzione del personale che prevede un minimo di tremila licenziamenti, pari a circa l'11% dell'attuale forza lavoro. Fornitrice di souluzioni di posta vocale, audioconferenze, call forwarding e altre applicazioni telefoniche Avaya ha dichiarato di aspettarsi una contrazione del 4-6% dei fatturati relativi al terzo trimestre, con un ulteriore peggioramento, fino all'8% in meno, nel quarto. In precedenza, l'azienda aveva già corretto al ribasso i suoi conti, prevedendo una riduzione del volume di affari compresa tra il 2 e il 5%. Il calo è attribuito al negativo andamento delle vendite nel mese di maggio, anche per quel che riguarda le attività commerciali fuori dagli Stati Uniti, inferiori rispetto alle aspettative, in particolare in Europa. In risposta alla difficile situazione Avaya sta accelerando i piani di ristrutturazione, sperando di completarli entro la fine del 2002 fiscale. Sugli utili, le dichiarazioni del chief financial officer, Garry McGuire sono invece incoraggianti: la crescita dovrebbe attestarsi sul 90-100% in più rispetto all'anno passato.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here