Pronto il convertitore Euro by Oracle

Il nuovo Remote Euro Conversion Service promette di traghettare le società europee in maniera facile e indolore

La conversione alla moneta unica europea è ormai
questione di mesi. Il 31 dicembre prossimo segnerà l'inizio del periodo di
transizione, lungo tre anni, che porterà i Paesi che hanno scelto di appartenere
all'Unione Europea alla definitiva adozione dell'Euro. Una conversione questa,
che interesserà per forza di cose le applicazioni business di ogni sistema
azienda.
Con l'intento di traghettare i propri clienti in questo processo di
migrazione, Oracle propone un servizio di conversione da remoto che potrà essere
adottato a costi ridotti e a bassi rischi.
Implementabile in tempi brevi, il
Remote Euro Conversion Service di Oracle sarà supportato dall'esperienza del
team E-Studio Euro di Oracle. I clienti riceveranno uno strumento di conversione
con il quale potranno far migrare il proprio staff e i propri business plan
senza perdere di vista l'intero funzionamento anche dopo la conversione ai nuovi
parametri.
Alla luce dei dati resi noti da uno studio condotto dall'European
Commission Eurobarometer, quello di Oracle suona quasi come un invito. Un invito
a non sottovalutare i tempi di migrazione che la commissione stima aggirarsi,
per le piccole, medie imprese, intorno ai tre-sei mesi. Ma soprattutto un invito
a incrementare quello scarso 26% di aziende europee che a oggi si dichiarano
pronte per l'Euro.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here