Pronte al debutto le applet Kona di Lotus

Annunciata la suite di applet per la produttivit` individuale in ambienteJava. Nutrita la lista di supporter, che comprende Sun, Oracle, Novell,Netscape e Intel. Mike Zisman diventa vicepresidente di Ibm.

La suite di applet di produttività Kona WorkPlace si è finalmente
presentata al pubblico, con il definitivo nome di Lotus eSuite, in linea
con l'immagiine promozionale che Ibm sta attribuendo a tutti i propri
rinnovamenti di prodotto, sia hardware che software. Il pacchetto di
prodotti, sviluppati in linguaggio Java, comprende e-mail, foglio
elettronico, wordprocessor, agenda, presentation graphics, chart maker e
rubrica indirizzi. Sarà disponibile anche il toolkit DevPack, per gli
sviluppatori, che comprende l'Infobus Java Developer Kit, creato per
aiutare gli sviluppatori Web a generare soluzioni Internet basate su Java.
Questo tipo di suite è pensato per l'utilizzo sui network comouter. Oracle
e Sun daranno il loro supporto a Kona e anche Ibm ha pianificato il bundle
per la propria linea di Network Station Serie 1000. Novell e Netscape
aiuteranno Lotus sul piano commerciale, mentre Intel ha promesso un
supporto per l'integrazione con le proprie piattaforme. Le applet possono
comunque funzionare anche con la Lotus SmartSuite, lasciando agli utenti la
scelta di configurazione del proprio desktop. Le applicazioni Java vengono
fatte girare localmente, mentre i programmi mainframe, Unix o Windows-based
vengono visti via server. Le applet pesano circa 500 Kb cadauna e saranno
disponibili sui network computer a partire dalla seconda metà di gennaio.
Nel primo trimestre, inoltre, sarà disponibile il developer's pack, mentre
nel secondo trimestre toccherà alla versione end-user.
La suite, che entrerà a breve in beta testing, costerà solo 49 dollari,
mentre il kit per sviluppatori, che gira su server, avrà un prezzo di 1.49
5
dollari.
Separatamente da questo annuncio, Lotus ha comunicato che il proprio
co-leader, Mike Zisman è stato nominato vicepresidente per le strategie
software di Ibm, riportando così direttamente al senior vice president per
il software, John M. Thompson. Zisman manterrà i compiti attuali in Lotus.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here