Profitti in picchiata per Sony

Tra aprile e giugno 2003 il colosso giapponese ha riportato profitti netti in calo del 98%, rispetto a dodici mesi fa. Male le vendite dei pc Vaio e delle console per videogiochi PlayStation 2. Si spera nelle fotocamere digitali

25 luglio 2003 Rallenta la domanda di mercato e con essa i profitti netti di Sony che, nel periodo compreso fra aprile e giugno scorsi, ha registrato uno scivolone pari al 98%, rispetto al medesimo periodo dell'esercizio precedente. A pesare è stata soprattutto la scelta della società di focalizzare buona parte del proprio business in aree di prodotto a crescita limitata. Non a caso, nel primo trimestre dell'esercizio fiscale in corso il vendor ha riportato profitti netti per 1,12 miliardi di yen, rispetto ai 57,2 miliardi registrati dodici mesi fa. Nella trimestrale in esame i profitti operativi hanno raggiunto i 16,7 miliardi di yen, il 67,9% in meno rispetto ai 51,9 miliardi di fine Q1 2002.
Complice l'effetto Sars, le vendite sono inoltre diminuite del 6,9%, mentre la fiducia degli analisti sembra venir meno. A pesare è stato soprattutto il calo registrato nelle vendite dei personal computer Vaio e delle console per videogiochi PlayStation 2, mentre la speranza è riposta nel mercato delle fotocamere digitali.
Intanto, per l'intero esercizio fiscale, le previsioni della società parlano di profitti netti pari a 50 miliardi di yen e profitti operativi non inferiori ai 130 miliardi.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here