Processori senza fili nei programmi di Lucent

La divisione di microelettronica di Lucent Technologies ha realizzato i primi prototipi del "core" di silicio per i microprocessori ad alto rendimento Arm10, aprendo la strada allo sviluppo di nuovi prodotti di telefonia mobile a basso consum …

La divisione di microelettronica di Lucent Technologies ha realizzato
i primi prototipi del "core" di silicio per i microprocessori ad alto
rendimento Arm10, aprendo la strada allo sviluppo di nuovi prodotti
di telefonia mobile a basso consumo. Il nucleo, progettato dalla
britannica Arm per i cosiddetti circuiti integrati "system-on-chip"
(SoC) garantisce un netto aumento di prestazioni rispetto al
precedente e può essere utilizzato per la fabbricazione di una nuova
generazione di prodotti per il mercato radiomobile e delle
infrastrutture a larga banda, dai telefonini cellulari ai Pda con
sistemi operativi come PocketPc, Epoc32 e Linux, dalle nuove
piattaforme per videogioco fino ai dispositivi per l'accesso veloce e
senza fili ai servizi Internet. Per gli Arm10 Lucent ha applicato i
procedimenti modulari della sua linea di sviluppo Com-1 a 0,25 micron
e prevede di passare alla successiva linea Com-2 (a 0,16 micron)
entro la fine dell'anno. Con quest'ultima tecnologia sarà possibile
ottenere un silicio capace di effettuare oltre 400 Mips (milioni di
istruzioni al secondo) a 1,5 volt, mantenendo i consumi sotto al
limite del singolo watt. Questo fattore, oltre alle ridotte
dimensioni, rendono adatto il nucleo all'integrazione con i
processori Dsp di Lucent, con la possibilità di realizzare
dispositivi SoC capaci di eseguire applicazioni audio/video realtime
anche in apparecchi portatili e in apparati per il Voice over Ip.
Lucent, che sarà così in grado di rispondere ai suoi concorrenti nel
settore delle telecomunicazioni ha sottoscritto accordi di licenza
per altri tre nuclei sviluppati da Arm.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here