Problemi di sicurezza con i provider per il 43% dei Cio

Dato che emerge da una ricerca di Trend Micro condotta su 1.200 decisori It nei paesi a più alto tasso di cloud, esclusa l’Italia.

La metà circa dei decisori It che utilizzano un servizio cloud (43%) ha riferito di aver incontrato negli ultimi 12 mesi problemi di sicurezza con i rispettivi cloud provider.

Il dato emerge da una ricerca condotta da Trend Micro su 1.200 decision maker It di aziende oltre i 500 dipendenti in Stati Uniti, Regno Unito, Germania, Canada, India e Giappone.

In generale lo studio ha confermato che le aziende stiano facendo cloud, pur avendo incertezze su cosa siano realmente i servizi.

Sul tema della sicurezza lo studio ha rivelato come le principali barriere al passaggio verso il cloud computing consistano nel 50% dei casi in preoccupazioni nei confronti della sicurezza dei dati, e nel 48% in preoccupazioni nei confronti delle performance e della disponibilità del servizio.

Per la salvaguardia dei dati sul cloud le imprese pensano alla crittografia: l'85% degli intervistati che fruiscono di un servizio di cloud pubblico ha confermato di utilizzare tecniche di cifratura per le informazioni.

Oltre la metà ha asserito di essere incline a prendere in considerazione il supporto di un cloud provider laddove venisse fornito anche un servizio di cifratura dei dati archiviati.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here