Prezzi chip: Amd risponde a Intel

Riduzione del listino anche da parte dell’acerrimo concorrente del produttore di Santa Clara. Anche in questo caso la diminuzione è considerevole sulla fascia alta meno su quella low end. Nessun ritocco invece sul costo dei nuovi processori a 64 bit

28 ottobre 2003 Dopo l'annuncio di Intel della
riduzione dei prezzi dei propri processori, si aspettava una mossa equivalente
da Amd. E puntualmente è arrivata. D'altra parte, se si esclude l'aspetto della
competizione, che spinge sempre un'azienda a tentare di anticipare l'altra, la
revisione verso il baso del costo dei chip è un avvenimento periodico e ormai da
tempo con scadenze fisse nell'arco dell'anno.


Comunque sia, Amd ha risposto in modo deciso a Intel, apportando riduzioni
piuttosto vistose che vanno dal -40% riservato ad alcuni Opterion sino al -2%
degli Athlon Xp-M Mainstream. Come esempio, evidenziamo che l'Opteron 846 è
passato da 3.149 a 2.199 dollari, mentre l'Athon Xp 3200+ è sceso di circa il
30%, assestandosi a 325 dollari.


Rispetto all'annuncio di Intel, quello di Amd presenta alcune differenze. Nel
primo infatti viene solo resa nota la diminuzione globale del prezzo dei
componenti, il secondo "cela" invece la disponibilità del nuovo Athlon Xp-M
3000+. Inoltre evidenzia che non è stato apportato alcun ritocco nel costo dei
nuovissimi processori a 64 bit.


Potete consultare tutto il nuovo listino Amd direttamente sul sito del produttore.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome