Praim cambia immagine puntando su thin client e servizi

L’azienda trentina rinnova marchio, strategia commerciale e gamma di prodotti. Siglato con It Way un accordo di distribuzione per la linea di Windows-based terminal. A ciò si affianca il programma Start, volto a definire diversi livelli di affiliazione per i partner.

È una Praim tutta nuova, o quasi, quella che si sta presentando a partner e operatori del settore in queste settimane. Il "quasi" è d'obbligo, poiché se l'azienda trentina è oggi proiettata verso il server-based computing, non dismette certo la tradizionale offerta legacy di connettività ed emulazione, che, per ammissione del presidente Ruggero Ballardini, «si vende ancora in diverse migliaia di pezzi».
Proprio la volontà di scrollarsi di dosso un'immagine ancora troppo legata a tecnologie antiche, per quanto non superate, ha spinto Praim a rinnovare completamente la propria comunicazione e le strategie commerciali. Si parte dal logo, si passa per una divisione dedicata alla consulenza e battezzata Technology e si arriva al programma Start, che definisce nuove modalità di affiliazione per il canale (nelle tre fasce Professional, Associate e Vertical). Proprio sul lato distributivo va registrata l'importante novità dell'accordo con It Way, che venderà in esclusiva la gamma di thin client e terminali Windows-based del produttore trentino.
La famiglia Primo si è di recente arricchita con la serie 200, composta da quattro modelli basati su Windows Ce 3.0, processore Geode Gx1 e che supportano i protocolli Microsoft Rdp e Citrix Ica. «Si tratta di un mercato ancora da costruire - ammette Ballardini - ma le premesse ci sono, magari a partire da impieghi specifici. La gamma continua a evolvere e abbiamo iniziato a proporre anche un tablet pc basato su StrongArm».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here