Pmi: storage semplice ed economico

Anche l’utente privato e le piccole aziende hanno bisogni di storage crescenti

Le esigenze di mantenere, catalogare e reperire i dati non esclude neanche l'utente consumer, con soluzioni più o meno portatili, ma comunque in grado di conservare la sempre crescente mole di documenti digitali che produce o utilizza.

Dalle foto alla musica, ai film, il peso di tali documenti richiede spazi non indifferenti. E se lo storage arriva nelle case, ancor di più trova applicazioni nei piccoli uffici o nelle Pmi, con esigenze mission critical superiori e con soluzioni che nel contempo siano flessibili ed economiche.

Di questo target ha dimestichezza Patrice Henry, direttore generale di LaCie Italia: «Le Pmi negli ultimi anni hanno chiaramente capito la centralità e la strategicità di una politica di gestione dei dati all'interno dell'azienda, ma hanno bisogno di soluzioni semplici, affidabili ed economiche.

Questi utenti spesso non dispongono di risorse It interne, per cui diventa imperativo che i processi di back up e archiviazione siano, oltre che affidabili, semplici da implementare e mantenere.

E proprio su queste necessità LaCie ha basato nuovi dispositivi Ethernet, facili da impostare e da usare, oltre che con un competitivo rapporto qualità/prezzo. Altri obiettivi che ci siamo posti sono la velocità e l'espandibilità delle soluzioni per garantire efficienti trasferimenti dei dati e sempre più spazio storage a disposizione
».

Consumer e Pmi accomunati, quindi, da esigenze di storage, ma le cui modalità di fruizione cambiano. Come differenti sono anche i canali di riferimento e le competenze richieste ai dealer: «Per quel che riguarda l'utenza privata, la dote più apprezzabile nel rivenditore è l'abilità nel saper vendere. Mentre per chi affronta il segmento professionale diventa indispensabile la capacità di fornire un supporto completo e puntuale».

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome