Pixel 3a

Google ha alzato il sipario sulla nuova linea di smartphone di fascia media, Pixel 3a e Pixel 3a XL. Questi smartphone, presentati alla conferenza annuale per gli sviluppatori Google I/O 2019, vanno ad ampliare la gamma della società di Mountain View, collocandosi a una fascia di prezzo inferiore rispetto ai corrispettivi modelli Pixel 3.

Chiaramente, visto il posizionamento sul mercato con un costo più accessibile, si perdono alcune delle caratteristiche premium della gamma Pixel 3.

Le principali funzionalità a cui Pixel 3a e Pixel 3a XL rinunciano sono: la ricarica wireless, la parte posteriore in vetro, l’impermeabilità e alcuni compromessi nella potenza.

Pixel 3aTra questi ultimi, Pixel 3a e 3a XL sono equipaggiati con il processore Qualcomm Snapdragon 670 octa-core, contro lo Snapdragon 845 della linea 3. Sono inoltre privi del coprocessore Pixel Visual Core, che nei Pixel 3 accelera determinate operazioni di processamento delle immagini. E presentano alcune altre differenze nella dotazione tecnica.

Al contempo, c’è anche qualcosa in più, nei nuovi Pixel 3a e Pixel 3a XL, ovvero il jack audio da 3,5 mm, che affianca l’audio USB-C.

Pixel 3a riduce la spesa

Il comparto fotografico di Pixel 3a consente di scattare foto utilizzando la tecnologia HDR+ di Google. E con funzioni quali la modalità Ritratto e Foto notturna, per scattare foto nitide in condizioni di scarsa illuminazione. Google Foto è integrato e consente di salvare foto e video in alta qualità con spazio di archiviazione gratuito e illimitato.

Pixel 3aCon Pixel 3a viene fornito un caricabatterie da 18 watt per la ricarica rapida della batteria da 3700 mAh o 3000 mAh, rispettivamente nel 3a XL e nel 3a. È possibile ottenere, dichiara Google, fino a sette ore di durata della batteria con una carica di 15 minuti e fino a 30 ore con una carica completa.

Assistente Google consente di inviare Sms, ottenere indicazioni stradali e impostare promemoria, semplicemente utilizzando comandi vocali. La funzione Call Screen di Google Assistant, al momento disponibile solo in inglese, negli Stati Uniti e in Canada, fornisce informazioni su chi ci chiama prima di rispondere.

Pixel 3a e l'intero portfolio Pixel riceveranno anche un'anteprima delle funzioni di realtà aumentata di Google Maps. Queste consentono di vedere le indicazioni a piedi sovrapposte al mondo reale, piuttosto che semplicemente guardare un punto blu su una mappa. La realtà aumentata aiuta a sapere esattamente dove ci si trova e da che parte dirigersi. Questa funzione è accessibile nelle aree coperte da Street View dove c'è una buona connessione dati e una buona illuminazione.

Con Pixel 3a Google fornisce tre anni di aggiornamenti di sicurezza e del sistema operativo. A proposito di quest’ultimo, anche i nuovi modelli sono dotati di Android 9 Pie.

Pixel 3a XL è dotato di un display da 6,0” OLED FHD+ a 402 ppi e rapporto 18:9; non presenta il notch che invece caratterizza il Pixel 3 XL. Pixel 3a presenta invece un display, anch’esso a schermo intero, da 5,6” OLED FHD+ a 441 ppi, con rapporto 18,5:9. Entrambi sono protetti da una scocca in policarbonato, e disponibili in tre colori.

Il modello più grande Pixel 3a XL costa 479 euro; Pixel 3a costa 399 euro.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome