Più sicurezza nei servizi Web

Microsoft, Ibm, Oracle, Bea, Hewlett-Packard e Sun sono fra le aziende che utilizzeranno gli strumenti di sicurezza messi a punto da Verisign. Tramite il proprio Digital Trust Services Framework, la società fornirà servizi di autenticazione e autorizzazione online.

VeriSign assieme a Microsoft, Ibm, Oracle, Sun Microsystems e ad altri produttori fornirà sicurezza nell'ambito dei servizi Web. I nuovi strumenti software di VeriSign permetteranno alle aziende di aggiungere servizi di autenticazione per i pagamenti on-line o per lo scambio dei dati finanziari tra le aziende. Le società software stanno supportando gli sforzi di VeriSign per costruire interfacce all'interno delle proprie infrastrutture di e-business. Microsoft, Sun e Ibm possono utilizzare i servizi di sicurezza back end forniti dalla società, grazie alle competenze sviluppate nei servizi Web stessi. Tra le altre società dietro allo sviluppo della tecnologia VeriSign, troviamo Bea Systems, Hewlett-Packard e WebMethods.

Una delle sfide principali nella realizzazione dei servizi Web è quella di riuscire a stabilire identità online sicure. Tramite il proprio Digital Trust Services Framework, la società fornirà servizi di autenticazione e autorizzazione che permetteranno di accertare che le persone e le aziende presenti sul Net sono ciò che dicono di essere, che le società abbiano un buon credit rating e che la persona che prende le decisioni di acquisto sia autorizzata a farlo. Il framework include blueprint e strumenti per sviluppatori di software in-house e service provider che collegano i propri software ai servizi di VeriSign. Il framework di VeriSign supporta gli standard di sicurezza quali Xkms (Xml Key Management Specification) e Saml (Security Assertions Markup Language).

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here