Più inspearit per la digital transformation delle aziende italiane

logo-inspearitSul mercato italiano da poco più di tre anni con una specifica competenza nelle trasformazioni Agile, anche grazie alla partnership siglata nel 2014 con la statunitense Rally Software, inspearit ha rinnovato il Management Team di casa nostra che, come appare sulla pagina Web della società, è composto da Alessandro Amella e da Emanuele Aldrighi, rispettivamente delivery manager e business developer della filiale italiana della multinazionale franco-olandese di servizi It per le aziende.

A presentare la “nuova” squadra di esperti capitanati dalla presidente worldwide, Annie Combelles, ci ha pensato Pascal Chenais, il nuovo direttore generale inspearit, attento a ricordare come, un’azienda che basa il suo business sulla tradizionale metodologia Waterfall, o “a cascata”, dei suoi sistemi operativi, rischia di avere più sprechi economici e di tempo oltre che poca corrispondenza a bisogni ed esigenze di consumatori e mercato che si evolvono rapidamente.

Da qui, dopo l’inaugurazione avvenuta a maggio della nuova sede a Milano, in Via Camillo Finocchiaro Aprile 14, la necessità di approntare un nuovo management all’insegna dell’on-time e dell’on-budget per le aziende rispondendo a un imperativo digital, che prende per mano le aziende conducendole strategicamente verso la trasformazione digitale alfabetizzandole verso il metodo Agile e il suo approccio “value driven” per incrementare qualità, efficienza, reattività e visibilità, come già nel mondo hanno fatto clienti inspearit del calibro di Bnp Paribas, Allianz, Finmeccanica e Renault.

Intanto, tra le notizie pubblicate sul sito italiano di inspearit risulta ancora la ricerca di un Agile coach per la squadra italiana applicando Scrum, Kanban, Lean, Agile Modeling e Agile Testing.
 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here