Più controllo degli accessi nel kernel 2.6 di Linux

Svelate alcune anticipazioni in merito alla prossima versione del kernel del sistema operativo open source.

5 novembre 2002 La prossima versione del kernel open source, Linux 2.6, conterrà molte caratteristiche significative, anche se non feature di sicurezza più potenti. Comunque, la capacità di selezionare i permessi di accesso ai file, utilizzando liste di controllo degli accessi, è una feature delle versioni commerciali più popolari di Unix, che si troverà in Linux 2.6. I recenti sviluppi per ampliare lo scheduling delle operazioni e la gestione dei thread significano che Linux ha quasi risolto i problemi di scalabilità che hanno reso restii molti dipartimenti di informatica dall'utilizzare Linux sull'hardware high end. Anche questi aggiornamenti debutteranno nella versione 2.6. Sul fronte della sicurezza, Linux si trova dinnanzi a sfide che non saranno affrontate nella versione 2.6. Nei propri dialetti, molte distribuzioni Linux non installano server software public facing di default. Ma c'è anche qualche applicazione Linux, come il popolare Ssh server, che deve essere fatto funzionare con la gestione dei privilegi.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here