Piccola crescita di Algol nel Q3

Il fatturato migliora nel terzo trimestre ma dopo nove mesi i ricavi diminuiscono del 4,1%

14 novembre 2002 Lieve crescita del fatturato di Algol che nel terzo trimestre il Gruppo Algol ha realizzato un consolidato di 46 milioni di euro, in aumento del 3.3% rispetto ai 44.5 milioni dello stesso periodo dell’anno precedente.
Migliora anche il risultato economico del periodo che registra una perdita di 540 mila euro rispetto alla perdita di 1.9 milioni del Q3 2001.
L’Ebitda consolidato del trimestre è positivo per 1.23 milioni di euro (-466 mila euro lo scorso anno) con un incremento del 364%. L’Ebitda migliora anche rispetto al secondo trimestre 2002 (731 mila euro). Un risultato che secondo la società è dovuto a una migliore gestione del personale e dei fornitori che hanno comportato una riduzione dei costi rispettivamente del 12.4 % e del 30%.
L’Ebit di gruppo del trimestre è pari a 644 mila Euro rispetto -789 mila euro dello scorso anno.
Il fatturato cala invece se prendiamo in esame i primi nove mesi dell’anno. I ricavi, infatti, arrivano a 162.9 milioni di euro con una flessione del 4.1% rispetto ai 170 milioni registrati al 30 settembre 2001, la perdita è di 2.7 milioni di euro a fronte di una perdita di 4.5 milioni di euro del periodo precedente che includeva le spese sostenute per la quotazione al Nuovo Mercato (avvenuta il 15 giugno 2001) che ammontavano a 1.7 milioni di Euro.
L’Ebitda dei primi nove mesi è pari a 2.2 milioni a fronte di 3.3 milioni del 2001, mentre l’Ebit ammonta a 138 mila Euro in calo rispetto ai 1.4 milioni di Euro del 2001.
Il margine lordo consolidato pari a 15.3 milioni scende dal 9.5% al 30 settembre 2001 al 9.1% del settembre 2002. Il Gruppo ha migliorato lo Stato Patrimoniale consolidato grazie anche a una più efficiente gestione del magazzino prodotti la cui consistenza è passata da 31 milioni di euro al 30 giugno 2002 a 18.8 milioni di euro al 30 settembre 2002, con un tasso di rotazione che passa così da 6.9 a 8.8 volte per anno. Positiva è anche la riduzione dei crediti verso clienti passati da 72 milioni di euro a giugno 2002 a 58.9 milioni di euro al 30 settembre 2002. I debiti verso fornitori sono passati da 78.3 milioni di Euro a giugno 2002 a 58.9 milioni di Euro al settembre 2002.
La posizione finanziaria netta del Gruppo è di 29.5 milioni di euro rispetto ai 40.7 milioni di Euro al 30 giugno del 2002.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here