Piattaforma ed ecosistema, la strada di Huawei per digitalizzare l’Europa

5G, IoT, Cloud, Intelligenza artificiale: il momento è propizio per creare un'Europa Intelligente e digitale, e Huawei ci crede fermamente, conferma la bontà degli investimenti fatti e ne farà di ulteriori, chiamando a raccolta un ecosistema di partner, perchè le grandi innovazioni non si fanno da soli, ma di concerto.

Questa è l'estrema sintesi del pensiero di Vincent Pang, president della Western Europe Region di Huawei, espresso alla platea degli intervenuti a Roma, da tutta Europa all'evento annuale di punta Huawei Eco-Connect Europe.

La storia di Huawei in Europa

Per Pang si può, adesso, anticipare il futuro, puntando su tre assi: innovazione, ecosistema e talenti. Ossia, tecnologia, relazioni, intelligenze di donne e uomini.

Con l’obiettivo di guidare lo sviluppo di una società digitale intelligente, Huawei ha lavorato con partner provenienti da svariati settori in tutto il mondo per creare soluzioni innovative incentrate sul cliente e promuovere sia la trasformazione digitale che lo sviluppo di un ecosistema.

Come ha ricordato Ernest Zhang, Presidente di Huawei Enterprise Business Group per l’Europa occidentale, Huawei ha realizzato due OpenLab a Monaco e Parigi; il primo è impegnato su tecnologie per Smart Manufacturing e Smart City, mentre il secondo si concentra sull'IoT per l'industria automobilistica. Entro il 2018 Huawei completerà l'espansione dell'OpenLab di Monaco ed entro la fine del 2021 aprirà tre nuovi OpenLab in Europa, per un investimento totale di 50 milioni di dollari. Huawei utilizzerà questi laboratori per progetti di innovazione congiunta insieme a clienti e partner europei in ambito Smart Manufacturing e Smart City, fornendo piattaforme ICT volte a supportare i partner locali nelle fasi di test e ottimizzazione delle soluzioni. Collaboreremo anche per sviluppare congiuntamente nuove tecnologie e intendiamo offrire un ambiente eccellente per la formazione e la sperimentazione.

Nei prossimi 30 anni, la digitalizzazione ridisegnerà ogni settore e le aziende devono prepararsi. Ecco perchè nel corso di Huawei Eco-Connect Europe 2018, l’azienda ha annunciato una serie di nuove collaborazioni con varie aziende.

Con Microsoft ha rilasciato la soluzione all-flash Azure Stack per accelerare lo sviluppo dei servizi cloud ibridi.
Con TIM hanno presentato congiuntamente la soluzione per le imprese SD-WAN in grado di creare reti per un’esperienza utente ottimizzata;
Con Digicom ha firmato un memorandum of understanding per lavorare insieme su smart parking terminal e OpenCloud;
Huawei e WAGO hanno firmato un protocollo d'intesa per sviluppare una soluzione di automazione e gestione dell'efficienza energetica per le fabbriche intelligenti;
Con Eluminocity ha firmato un memorandum of understanding per portare avanti l'innovazione congiunta per lo sviluppo delle smart city.

Per Ruiqi Fan, Vice President Marketing and Solution Sales di Huawei Enterprise Business Group per l’Europa Occidentale, “Nell'era della trasformazione digitale, Huawei lavora costantemente per migliorare l‘efficienza della piattaforma. Guidati dalla legge di Moore, spingiamo sempre di più l'innovazione e l'evoluzione del prodotto. Concentrandosi sui tre campi degli switch di rete CC, del dispositivo di accesso Wi-Fi e del router SW-WAN, l'ultima generazione di prodotti e soluzioni IDN potenziati da intelligenza artificiale che abbiamo appena rilasciato aiuterà a creare reti ultra-broadband semplificate e user-center che consentano la trasformazione digitale delle imprese”.

Piattaforma digitale verso il 5G

In collaborazione con oltre 20 partner Huawei ha presentato le sue soluzioni e relativi casi d'uso in quattro settori verticali: Smart City, manufacturing, finance ed energy.

In campo Smart City, la soluzione Intelligent Operation Center (IOC) accoglie, esamina e analizza i dati da ogni sottosistema della città, fornendo informazioni che indicano lo stato dell'intera città e indicazioni per il processo decisionale. Inoltre, la soluzione implementa la gestione delle risorse in tempo reale e indica lo stato delle risorse pubbliche in una città. Integra diversi tipi di servizi come voce, video, trunking, mappa GIS, call center e centri di comando, che aiutano i gestori urbani a far fronte alle emergenze.

Basato sulla sua piattaforma digitale Smart City, Huawei e i suoi partner hanno dimostrato molte innovative applicazioni come la soluzione di misurazione intelligente sviluppata da Huawei e Qloud che offre ai contatori analogici tradizionali una potenza di misurazione senza pari, riducendo i costi di sostituzione.

Nel corso dell’evento Huawei ha presentato piattaforme di elaborazione, tecnologie di storage e servizi cloud. Tutte le soluzioni sono integrate con la piattaforma intelligente Atlas che incorpora edge computing e data center, nonché il più recente sistema all-flash ad alte prestazioni che fornisce risorse di storage multi-service e una soluzione automatizzata di governance dei dati STaaS. Huawei ha anche presentato la sua piattaforma cloud aziendale con oltre 120 servizi cloud in 16 categorie.

L'antenna con cui a Roma Huawei ha dimostrato il funzionamento di alcune applicazioni in 5G, come le azioni di un drone

Questi prodotti, soluzioni e piattaforme costituiscono il più potente portafoglio di soluzioni per le infrastrutture IT nel settore. Huawei mira alla riduzione di rischi, costi e complessità in linea con le esigenze dei propri clienti. Inoltre, utilizzando AI, Big Data, la soluzione IDN basata su cloud e la soluzione CampusInsight, è possibile individuare gli errori di rete in pochi minuti, prevedere i potenziali rischi ed eseguire manutenzione preventiva.

La soluzione di Data Center Network (DCN) di Huawei supporta la visualizzazione basata sul flusso e il controllo proattivo, salvaguardando gli scenari applicativi relativi all'intelligenza artificiale, all'analisi dei Big Data e al calcolo ad alte prestazioni per le imprese.

La soluzione di interconnessione WAN delle filiali offre le interfacce WAN più complesse e le maggiori capacità di networking del settore, nonché il rilevamento della qualità delle applicazioni più accurato, per garantire un'esperienza utente ottimale in varie condizioni di rete.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.