Pfu porta lo scanning sulla nuvola

Dal Scan to file al scan to process: con il nuovo ScanSnap N1800 Pfu introduce un nuovo paradigma per la gestione documentale.

Che il cloud sia una delle frontiere alle quali sta guardando con interesse anche Pfu, la divisione di Fujitsu focalizzata nella produzione di scanner per applicazioni di tipo professionale e personale, è cosa che la società da tempo sostiene.
Ma un conto è utilizzare il cloud come repository alla quale inviare i documenti sottoposti a scansione, un conto è farne un nuovo paradigma per la gestione documentale.
Ovvero, ciò che la società vuol fare con portando sul mercato il nuovo scanner ScanSnap N1800, annunciato nel mese di marzo in occasione del CeBit di Hannover e ora disponibile commercialmente.

Con questa nuova soluzione, Pfu parla non di semplice scansione, ma di “scan to ckoud e scan to process”, portando cioè i documenti acquisiti all'interno del processo di gestione documentale.

”Parlare di scanning oggi - spiega Klaus Schulz manager product Emea della società - significa pensare all'integrazione di informazioni su carta nei processi di business, nei workflow, nei repository, nelle piattaforme di collaborazione, nel cloud. Il tutto limitando la complessità”.
La nuova soluzione, che Pfu indirizza sia alle realtà di piccole e medie dimensioni, sia alle aziende con sedi distribuite, risponde a queste esigenze di integrazione.
”Consente alle reti di vendita di inoltrare alla sede centrale capitolati tecnici oppure bolle sia come semplici file sia, ed è questo il suo atout, sia in modo strutturato attraverso un software integrato nel sistema di gestione documentale. In questo caso è possibile una integrazione diretta con SharePoint o con Google Docs, la sincronizzazione con qualsiasi repository nella cloud o ancora l'interfacciamento con salesforce.com tramite CardMinder o con servizi cloud di terze parti tramite Evernote”.

Obiettivo è dunque accelerare il modo in cui i documenti sottoposti a scansione entrano nei processi dell'azienda e si trasformano in valore.

Il prodotto, che viene commercializzato dalla rete di distributori di Pfu, organizzata secondo un modello two tier puro, viene proposto a 1650 euro e garantisce il trasferimento fino a 40 immagini al minuto alla rete e ai processi di lavoro esistenti.
Il sistema può funzionare senza pc o server poiché si collega direttamente ai servizi di posta elettronica, ai sistemi Nas o Cloud Storage.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here