Petronas, voce ai lubrificanti

Le tecnologie di Vocollect e Psion Teklogix animano il picking dei prodotti.

Fondata nel 1912 come divisione lubrificanti di Fiat, Petronas Lubricants Italy sviluppa e produce fluidi lubrificanti con una presenza capillare in tutto il mondo.
In Italia possiede un magazzino principale a Villastellone (To), dal quale vengono distribuiti la maggior parte dei prodotti. Il CeDi è suddiviso in due aree: una prima zona dove sono depositate le pedane complete e un'altra relativa al materiale sfuso, vale a dire la confezione che contiene solamente 4 latte di prodotto. Mentre nella prima area i lubrificanti vengono movimentati in maniera tradizionale tramite carrello elevatore trilaterale, fino alla fine del 2008 lo sfuso è stato preparato utilizzando scanner Rf. In questo caso, possedendo dei prodotti con peso minimo di 20 kg, i tempi di preparazione dell'ordine erano molto lenti e altresì soggetti a numerosi errori: l'operatore doveva ogni volta prendere la pistola, leggere il codice a barre e controllarne la correttezza, posare la pistola e infine prelevare fisicamente il prodotto per posizionarlo sulla pedana. Petronas si è così convinta, grazie alla consulenza offerta da Psion Teklogix, che per la preparazione dello sfuso occorreva una soluzione vocale che permettesse di avere le mani libere e di ottenere così vantaggi e benefici di business.

Petronas ha così deciso di affidarsi a Vocollect Voice per la gestione esclusiva del picking dei prodotti sfusi. Attualmente, presso il magazzino di Villastellone sono operativi 6 picker che, durante i 3 turni, effettuano piece picking, muniti di terminale Talkman T5 (indossato alla cintura) a bordo di un transpallet.

Eugenio Fassio, responsabile dei sistemi informativi di Petronas, in una nota di Vocollect ha spiegato che la società, grazie al contributo di Psion Teklogix, ha trovato nella tecnologia vocale la soluzione che rispondeva al meglio alle proprie esigenze.

Petronas, inoltre, ha in essere delle collaborazioni con alcuni trasportatori che, attraverso le proprie baie di distribuzione, distribuiscono i lubrificanti ai clienti finali attraverso dei padroncini. Per questo motivo l'operatore prende in consegna una lista che contiene l'ordine di più clienti della stessa zona geografica e, seguendo le istruzioni vocali impartite dal Wms, prepara al tempo stesso un carico composto da una quindicina di ordini, vale a dire 30 pedane. Lo sfuso viene infine accorpato con il pallet completo preparato nell'altra area del magazzino. Vocollect Voice offre a Petronas la garanzia di integrazione tra operatore e sistema, oltre al riepilogo e al controllo numerico e peso-metrico dei prodotti in uscita. Accertamenti essenziali, se si pensa che in questo CeDi, che conta 17.000 posti pallet, 50 scaffali per 7 piani di altezza e 52 di profondità, vengono movimentate giornalmente circa 650 pedane in ingresso dalla produzione e 650 pedane in uscita dal magazzino per la consegna ai clienti; nella sola area dedicata al vocale gli operatori ne movimentano circa 150.

Psion Teklogix si è fatta carico di tutta la parte di preparazione del server di Vocollect e dei terminali, oltre a seguire in prima persona la formazione degli operatori e l'avviamento, permettendo la buona riuscita del progetto. Fassio ha sottolineato che la società, grazie a Vocollect Voice ha ottenuto risultati sorprendenti in soli 3 mesi. In primis, ha ricordato il netto miglioramento della precisione del carico, grazie a una riduzione degli errori fino allo 0,05%, che permette una più semplice gestione dei resi (mentre precedentemente comportava molta movimentazione sia di materiale sia a livello cartaceo e burocratico) con conseguente maggior soddisfazione del cliente. Ciò ha permesso di incrementare la produttività fino al 22%, con benefici rilevanti a livello economico e strutturale.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here