Per Linux un futuro nel consumer

Hitachi, Matsushita, Nec,Philips, Samsung, Sharp, Sony e Toshiba hanno dato vita al consorzio Celf, per prmuovere l’utilizzo di Linux nella consumer electronics

2 luglio 2003 Un segnale forte per il mondo
Linux è arrivato nei giorni scorsi, quando otto aziende del
calibro di Hitachi, Matsushita, Nec, Philips, Samsung, Sharp, Sony e
Toshiba
hanno annunciato di aver dato vita a un nuovo consorzio con
l'obiettivo di promuovere per l'appunto Linux come piattaforma per i prodotti di
consumer electronics.
Celf (CE Linux Forum), questo il nome
del consorzio, si dovrebbe occupare della definizione dei requisiti e dello
sviluppo delle specifiche, fino ad arrivare alla realizzazione delle interfacce
di programmazione.
In base a quanto dichiarato dal portavoce del consorzio,
Celf metterà a disposizione sul proprio sito web pubblico un "source
tree
" disponibile per il download secondo la logica di Genral Public
License. Il sito dovrebbe essere relizzato entro la fine dell'estate.
Per
quanto riguarda ulteriori adesioni al consorzio, pare che Ibm
abbia fatto domanda di adesione.


 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here