Per l’Anfov il WiMax arriva nel 2007

Nel rapporto dell’associazione per la convergenza le stime sull’arrivo della nuova tecnologia wireless

Doccia fredda dell'Anfov sulle speranze di un rapido sviluppo del WiMax in Italia. L'associazione per la convergenza nel suo ultimo rapporto prevede che le licenze saranno assegnate nel terzo trimestre del prossimo anno.

La fondazione Bordoni avrebbe deciso infatti di prolungare la sperimentazione fino al 30 dicembre 2006. Una decisione, spiega l'Anfov, dovuta al problema delle frequenze ancora di proprietà del ministero della Difesa con il quale è in atto una trattativa e al lancio sul mercato europeo del nuovo standard WiMax mobile (che offre servizi di mobilità ma non è compatibile con gli apparati della versione 802.16d utilizzati nelle sperimentazioni) che richiede tempi di analisi e verifica più lunghi del previsto per stabilire quale standard spingere in Italia e una nuova definizione dei criteri di assegnazione delle ricerche.
La sperimentazione che ha avuto inizio il 1° luglio 2005 si è declinata in 53 progetti con 16 produttori coinvolti.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here