Per i Tabet Pc, Fujitsu dà totale fiducia a Intel

La società giapponese sembra aver deciso di abbandonare Transmeta a favore dei chip prodotti dal colosso di Santa Clara

Microsoft ha appena iniziato la propria campagna marketing a favore del
Tablet Pc e subito c'è chi approfitta della situazione. In prima linea troviamo
Fujitsu, il maggior produttore mondiale di computer "a tavoletta" (secondo Idc
possiede il 57% di share), che ha annunciato di avere in preparazione un nuovo
dispositivo basato sia su sistema operativo Windows sia su un processore Intel
sviluppato specificamente per il segmento Tablet Pc. Tale pc sarà disponibile
sul mercato il prossimo anno.


Il management Fujitsu ha dichiarato di essere assolutamente soddisfatto dei
risultati ottenuti sinora con i chip Intel sui propri computer pen-based e
quindi ha ritenuto logico proseguire a cooperare con l'azienda di Santa Clara.
Questa dichiarazione risulta come una presa di distanza da Transmeta, i cui
processori con consumi più contenuti dei Pentium stavano iniziando a trovare un
piccolo spazio su alcuni modelli di portatili Fujitsu. E non è detto che a
fronte di queste dichiarazioni, e del desiderio di Transmeta di aprirsi al
mercato embedded, anche altri partner, come Sony e Toshiba, decidano di
abbandonare il chip Crusoe.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here