Per i processori del futuro, Amd rimane fedele alla tecnologia Soi

In risposta a Intel, che anticipava l’impiego di un nuovo materiale con alta costante dielettrica per limitare i consumi e aumentare le prestazioni dei chip, la società ribadisce la propria “fede” sulla tecnologia Silicon On Insulator, che è alla base dei nuovi Athlon 64

12 dicembre 2003 Siamo stati facili profeti
quando un mesetto fa, in occasione dell'annuncio da parte di Intel della nuova
generazione di transistor basata su un nuovo materiale con un altissimo
coefficiente dielettrico, abbiamo previsto che i concorrenti avrebbero potuto
proporre soluzioni alternative. L'attesa non è stata particolarmente lunga:
Amd ha già avanzato la propria proposta in tema di evoluzione
dei processori al fine di realizzare componenti più efficienti e con un consumo
ancor più limitato. E tale proposta è basata ancora su transistor costruiti con
tecnologia Silicon On Insulator (Soi), la stessa usata per il
nuovo Athlon 64 e tramite la quale, precisano i responsabili dell'azienda, si
arrivarà a componenti delle dimensioni di 45 nanometri (contro
il 130 attuali), in cui il gate misura 20 nanometri (contro i 50 attuali).
Quest'ultimo è il responsabile della maggiore o minore velocità di funzionamento
del singolo transistor: ridurne le dimensioni vuol dire realizzare componenti
più veloci che necessitano di una minore alimentazione.


Anziché affidarsi quindi su nuovi elementi con caratteristiche più "spinte",
Amd punta sull'evoluzione di tecnologie consolidate, passando da uno a tre gate
per transistor e modificandone la struttura: oggi sono costruiti in polisilicio
domani saranno fabbricati in siliciuro di nichel (in pratica si passerà dal
silicio al metallo). Ma soprattutto avranno una struttura con un numero più
limitato di atomi e quindi questo favorirà il flusso della corrente.


Al contrario di Intel, che parlava di messa in commercio entro il
2007, Amd non anticipa possibili date di rilascio, però sottolinea che sta
già avvalendosi della tecnologia Silicon On Insulator per produrre in volume
processori Athlon a 64 bit presso una delle sue fabbriche di
Dresda.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here