PeopleSoft sceglie l’Etl di Ascential

A Pleasanton integrano la tecnologia di base di Business intelligence fornita da Ascential, in luogo di quella prima acquistata in licenza da Informatica.

21 gennaio 2004

PeopleSoft ha deciso di passare dalla tecnologia di Etl (extract, transform, load) che le forniva Informatica, a quella di Ascential.


La decisione va inserita nel contesto applicativo delle soluzioni di Enterprise performance management (Epm), quelle, cioè, che abbisognano di uno strumento di base di data warehouse e Business intelligence, per ordinare i dati sensibili.


Più che una bocciatura di Informatica, a Pleasanton preferiscono chiamarla una promozione per Ascential, la cui tecnologia è già stata apprezzata su altri versanti.


PeopleSoft, infatti, ha già iniziato a incorporare il software di integrazione di Ascential, DataStage, nella propria suite di Epm, e ha programmato, per quest'anno, di adottare anche la tecnologia MetaStage.


La logica, quindi, ha voluto che la società che ha comprato JdEdwards e che Oracle vuole comprare, adottasse l'Etl di Ascential, puntando, però, a rendere totalmente trasparente l'integrazione della tecnologia ai propri utenti. Questo significa che gli utenti che stanno utilizzando la tecnologia di Informatica continueranno a farlo e saranno supportati gratuitamente. Il cambio, quindi, riguarda il futuro.


Evidentemente, sotto questo profilo, ha ricevuto ampie garanzie da parte della società del Massachusets.


Non si registrano, al momento, reazioni da parte di Informatica, che è stato partner tecnologico di PeopleSoft dal 1999.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here