PeopleSoft punta alle verticalizzazioni del Crm

La software house intende rilasciare ogni trimestre una o due versioni dedicate a specifiche industry, con l’obiettivo di coprire in futuro 18 mercati.

Il 2002 sarà l'anno delle soluzioni di Crm verticali. Partendo da questo credo, PopleSoft modellerà, partendo dalle funzionalità base orizzontali della propria suite, le informazioni relative ai prodotti e ai clienti a seconda del tipo di industry, aggiungendo anche caratteristiche specifiche. Il progetto si concretizzerà con il rilascio di una o due verticalizzazioni per trimestre, con l'obiettivo di arrivare a coprire 18 mercati, tra i quali il settore government, quello delle utility company e il comparto dei beni di largo consumo. Ovviamente, sarà data priorità a tutti i mercati dove PeopleSoft è già presente con le proprie soluzioni di gestione delle risorse umane, finanziarie e di supply chain. Oltre al government, quindi, anche l'health care e l'education saranno in primo piano.
La mossa servirà alla software house per ampliare notevolmente il ventaglio di offerta nel Crm, attualmente focalizzata solo sui campi communications (per gli operatori Tlc fissi, mobili e satellitari) e dei servizi finanziari (banche e assicurazioni). Proprio per queste due suite, tra l'altro, sono attese per questo mese le nuove versioni 8.4, che apporteranno miglioramenti soprattutto in area mobile, con lo scopo di consentire la delivery di specifici processi di business ai dispositivi come i Pda.
Di fatto, con questa mossa PeopleSoft segue la strada già delineata da Siebel, che ha recentemente annunciato il rilascio di una ventina di verticalizzazioni della propria suite per l'e-business.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here