Pentium 4, le previsioni indicano un calo delle vendite del 50 per cento

Le vendite del processore Pentium 4 non stanno rispecchiando le aspettative di Intel e così alcuni analisti già si sbilanciano predicendo che la società quest’anno potrebbe arrivare a fatica ai 20 milioni di unità vendute, ossia circa la metà della quo …

Le vendite del processore Pentium 4 non stanno rispecchiando le aspettative
di Intel e così alcuni analisti già si sbilanciano predicendo che la società
quest'anno potrebbe arrivare a fatica ai 20 milioni di unità vendute, ossia
circa la metà della quota prevista. A contribuire in modo sensibile a
questo risultato dovrebbe essere il lento andamento del mercato dei pc durante
l'estate. Infatti, basandosi sull'attuale rallentamento sia nel mercato dei pc
consumer che business, gli analisti ritengono che purtroppo Intel chiuderà il
2001 ben lontano dall'obiettivo che si era prefissata. E questo anche grazie al
fatto che la transizione verso il Pentium 4 risulta particolarmente critica per
la fascia più bassa dei pc.
Mercury Research, società che analizza con
periodicità le vendite dei processori, ha calcolato che Intel ha rilasciato
circa 1 milioni di Pentium 4 nel primo trimestre dell'anno e che saranno 2
milioni nel secondo trimestre. Di questo passo, Intel dovrebbe rilasciare circa
14 milioni di chip nel 2001, ossia un numero ben lontano dalle medie di
30-35 milioni di chip per quadrimestre registrate in un recente passato.
Come
pima mossa per fronteggiare il calo delle vendite, la società di Santa
Clara ha immediatamente abbassato il prezzo dei chip. Tuttavia, i pc
basati sul Pentium 4 sono ancora decisamente più costosi di quelli che impiegano
l'Athlon di Amd o il Pentium III. E questo è il motivo principale per cui il
Pentium 4 non ha avuto un grande effetto sul mercato retail.


 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here