Pdf/A, c’è il capitolo italiano

Creato un centro di competenza nazionale per lo standard di archiviazione a lungo termine.

In occasione della recente edizione del Digital Printing Forum di Milano si è costituito il Pdf/A Competence Center Italia, che nasce come estensione locale dell'associazione fondata in Germania nel 2006 per promuovere lo scambio di informazioni ed esperienze nel campo dell'archiviazione a lungo termine seguendo i parametri Iso 19005 (Pdf/A).

Fondato da Callas Software, Compart, LuraTech Europe, Pdf Tools e Pdflib, il gruppo oggi conta oltre cento soci distribuiti in tutto il mondo, otto dei quali con sede in Italia.

Bridge Technologies, C.M. Trading, E-Mission, Edex, Intellidoc, Soluzionisubito, Stabilimenti Tipografici, TechnoSolutions e alcune aziende simpatizzanti che hanno adottato il Pdf/A come standard per la conservazione a lungo termine dei documenti rappresenteranno il Competence Center nel nostro paese e offriranno servizi come organizzazione di eventi, seminari, gruppi di lavoro che parteciperanno a comitati internazionali per la definizione degli standard.

In Italia, pertanto, Il Pdf/A Competence Center si propone come punto di riferimento e di incontro per vendor di tecnologie, system integrator, società di servizi, aziende o enti pubblici interessati alla diffusione o all'utilizzo dello standard.

La riunione ha anche eletto Chair del Capitolo Italiano Francesco Tito di Bridge Technologies e Co-Chair Silvio Bertante, in rappresentanza di E-Mission.

Un decreto presidenziale prevede l'uso dello standard Pdf/A per la presentazione del bilancio e degli atti delle società ove le tassonomie previste dalle specifiche Xbrl italiane non siano disponibili o sufficienti a rappresentare il bilancio e gli atti della società. Il Pdf/A è stato approvato come standard internazionale ISO nel settembre 2005.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here