Pc vendor? Bella alternativa

Da un’analisi condotta su utenti consumer, sembra che i produttori di pc godano di buona considerazione anche per la loro offerta di consumer electronics

12 dicembre 2003 A dirlo qualche anno fa sarebbe sembrato
paradossale. Eppure, da un'indagine condotta dalla società americana
InsightExpress, pare proprio che l'utenza consumer cominci a
guardare ai grandi nomi dell'informatica come a possibili e soprattutto
credibili alternative ai tradizionali operatori del mercato dell'elettronica di
consumo.
Nessuna perplessità, dunque, nell'acquistare fotocamere
digitali, lettori Dvd o Mp3, telefoni cellulari, display e televisori a
cristalli liquidi e apparati per home theatre
contrassegnati da marchi
normalmente esposti su pc, notebook e palmari. Interessanti le motivazioni
addotte dagli interpellati.
Il produttore di pc ispira fiducia perché i suoi
prodotti dovrebbero garantire maggiore compatibilità tra periferica e computer,
perché i suoi prodotti sono in genere qualitativamente validi, perché sono
economicamente convenienti, perché garantiscono funzionalità più avanzate,
perché sono meglio supportati.
Tra i vendor, Hp viene presa in
considerazione per stampanti, Pda, fotocamere, camcorder, home theatre e
televisori al plasma.
Dell primeggia per quanto riguarda i lettori Mp3,
seguita in questo caso da Apple.
Questo significa che per i produttori di pc
il raggio di azione si allarga notevolmente, anche e soprattutto in vista di una
crescita della domanda di apparati digitali, che possono non solo convivere, ma
anche e soprattutto comunicare tra loro. Per di più, sono oggi
nella condizione di fare leva su elementi di marketing validi, quali la
superiorità tecnologica, un supporto migliore e più capillare, i prezzi
interessanti.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here