Pc Linux, 10 miliardi di dollari nel 2008

Le vendite di pc con sistema operativo Linux destinate a crescere nel prossimo triennio, portando la share dal 3 al 7%. Lo dice Idc.

Ieri avevamo dato notizia di un recente report rilasciato da Forrester, nel
quale si tracciava una sorta di percorso a due vie rispetto alla crescita del
mercato del personal computing.
Il report esaminava in particolare la
crescita sui mercati emergenti e sottolineava come una certa indipendenza da
Microsoft e la necessità di contenere i prezzi potrebbe rivelarsi un buon volano
per Linux.
Oggi questa sensazione viene di nuovo confermata
da una nuova analisi, rilasciata in questo caso da Idc, secondo la quale le
vendite di pc con sistema operativo Linux raggiungeranno
nell'arco dei prossimi tre-quattro anni i 10 miliardi di dollari.
Nel 2008,
questa la deadline tracciata da Idc, saranno venduti 17 milioni di pc con
sistema operativo Linux, cosa che porterà la base installata a 42,6 milioni di
unità.
Nturalmente, non v'è dubbio su questo, la parte del leone spetterà
ancora a Windows, ma per Linux si tratterà di passare dall'attuale market share
- vicino al 3% - al 7% del 2008.
Lo studio di Idc è andato molto più in
profondità e ha analizzato l'intero mondo Linux, cercando di misurarne le
possibilità di crescita.
La società di ricerca parla di tassi di crescita
annui nell'ordine del 25,9%, fino a raggiungere i 35,7 miliardi di dollari nel
2007.
Di questi, 14 miliardi saranno attribuibili alle vendite di software
pacchettizzato, 10 miliardi - come già detto - all'area pc e 11 miliardi
all'area server.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here