Passa dal canale l’offerta cloud di Symantec

Partite in Europa a dicembre con Ingram Micro e Tech Data, le soluzioni Endpoint Protection.cloud e Backup Exec.cloud sono a disposizione dei rivenditori italiani pronti a cogliere nuove opportunità di business a breve anche nel listino di Esprinet e Computer Gross.

Si chiamano Symantec Endpoint Protection.cloud e Symantec Backup Exec.cloud le soluzioni proposte al mercato Small and medium business dalla multinazionale statunitense specializzata in sicurezza informatica.

A presentarle ci hanno pensato Luca Brandi (nella foto), nominato a capo della Southern Region della struttura Smb di recente costituzione messa a punto, a livello mondiale, per seguire l'offerta alle piccole e medie imprese, e Massimiliano Bossi, da meno di una settimana responsabile per la medesima divisione e della distribuzione a volume in Italia.

Per entrambi la soddisfazione di ufficializzare la disponibilità anche sul mercato di appartenenza di soluzioni per la sicurezza in hosting gestibili da un'unica console Web, «che non richiede hardware aggiuntivo o software di gestione» a conferma del focus su security e backup della divisione Smb di Symantec.

La stessa che, in un momento di «forte contrazione economica - conferma da Brandi, cui va l'onere di seguire anche Francia, Belgio e Lussemburgo, Spagna, Portogallo e Israele -, sta crescendo anno su anno grazie alle soluzioni messe a punto ad hoc per questa tipologia di clienti e ai programmi di canale che, come nel caso della Small Business Specialization, stanno incontrando il favore dei rivenditori».

A dirlo, prosegue il manager, sono «i quasi 2mila collegamenti che, settimanalmente, registriamo sul portale rinnovi al quale i nostri partner si collegano per conoscere quali sono le opportunità per ampliare la gamma di prodotti da proporre ai propri clienti o per portarne a casa di nuovi».

A loro Symantec dedica soluzioni di fascia enterprise “ritagliate” su misura delle Pmi proposte in modalità on premise con licenze dai 5 ai 25 utenti «facili da utilizzare, veloci da installare e poco pervasive all'interno della loro struttura».
Guardando alla consumerizzazione dell'It, la proposta del vendor è anche di soluzioni per il controllo di dispositivi mobili personali introdotti all'interno delle imprese e che possono rivelarsi una minaccia per la sicurezza aziendale.

Ma non solo.
Mostrata dal vivo da Matteo Versienti, persona di pre vendita inserita nel team Small Businss in Italia, la declinazione su cloud della sicurezza proposta per le Pmi risulta «di semplice gestione sia per l'utente, sia per il partner coinvolto - interviene Bossi - al 100% nella commercializzazione di una proposta tecnologica, che è senza dubbio un'opportunità per i clienti finali ma non va vissuta come una minaccia dal canale».

Il modello di vendita, anche per Symantec Endpoint Protection.cloud e Symantec Backup Exec.cloud, non cambia. A dirlo è la conferma di Ingram Micro e Tech Data (attive nel resto d'Europa dallo scorso dicembre - ndr) per la distribuzione anche in Italia delle nuove soluzioni, entro il prossimo trimestre ugualmente a listino di Computer Gross ed Esprinet.
«Il resto della filiera conferma il ruolo di implementatori, installatori e manutentori svolto dai rivenditori, coinvolti - per Bossi - nella fase di rinnovo dell'utilizzo anche delle nostre tecnologie on premise che, a oggi, rappresentano la quasi totalità della base installata di Symantec sul mercato Smb».

Massima libertà di scelta al canale
L'idea è offrire la massima libertà al canale di valutare quella proposta «come una possibile alternativa alle tradizionali modalità di offerta ai clienti».

Per supportarli a livello locale, l'organizzazione distribuzione Small business nostrana conta a oggi di due account sul territorio «ognuno dei quali con una lista di partner predefinita da seguire», un inside sales a supporto dei rivenditori e una persona che coordina il rapporto diretto con i distributori broadliner.

«Accanto a chi ha già scelto di specializzarsi in ambito cloud e ai partner che continueranno a proporre le nostre tecnologie in maniera classica - conclude Bossi -, si sono aggiunti i fornitori di sevizi a metà tra la vendita di licenze e il cloud».
Il richiamo va soprattutto a service provider e Isp «che si stanno riconvertendo verso il mercato It e che sono in grado di utilizzare le tecnologie per erogare a loro volta servizi, in una sorta di private cloud».

Anche a loro va il supporto di Symantec che, per quanto concerne l'Endpoint Protection.cloud, avvalendosi del Symantec Global Intelligence Network, supporta la protezione di desktop, portatili e file server con funzionalità antivirus, antispyware, firewall e prevenzione delle intrusioni host.

Riferita a Symantec Backup Exec.cloud, la protezione assicurata è, invece, quella di dati critici con streaming automatico in formato crittografato sui datacenter offsite proprietari, in grado di garantire l'operatività del business ripristinando i file critici da qualsiasi posizione.

In entrambi i casi, un modello di prezzi basato su abbonamenti consente di acquistare solo la protezione dei dati necessaria senza tariffe di licenza per utente, mentre lo sforzo portato all'attenzione di Brandi è di dar vita «ad attività condotte a livello Emea che andranno, poi, localizzate nelle singole country per mantenere un filo diretto con i rivenditori che, all'interno del Partner Advisory Council, continuano a fornirci importanti feedback sulla profittabilità di programmi, come il Margin Builder, che sta diventando un tool molto utilizzato dai partner che chiedono il supporto di Symantec per chiudere una trattativa in maniera profittevole».

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here