Passa dai partner il servizio di virtualizzazione Vmware lanciato da Cdc

Basic, Business e Premium: sono tre i livelli previsti per soddisfare clienti di ogni dimensione con un canone annuale di partenza che non supera i mille euro. Sconti aggiuntivi per le terze parti che aderiranno su Interhosting entro il 15 luglio.

Si rivolge a studi professionali, aziende ed enti pubblici di ogni dimensione il nuovo servizio per la virtualizzazione lanciato da Cdc con Vmware e commercializzato attraverso terze parti interessate a offrire nuovi plus ai clienti. Tre i livelli previsti che, strutturati come Basic, Business e Premium,
variano a seconda delle esigenze dei clienti ma hanno in comune la volontà di offrire costi inferiori, prestazioni modulari, garanzia di continuità e protezione di dati e programmi.

Disponibile sia per ambienti Linux o Windows, l'offerta messa a punto consente di optare per la sostituzione totale o parziale dei server locali con un sistema esterno, dedicato o condiviso. In tal senso, anche l'ampiezza di banda varia da 512 Kbps a 2 Mbps, come pure la Ram e lo spazio su disco, rispettivamente da 512 Mb a 2 Gb e da 10 a 50 gigabyte. Il tutto fornito attraverso un unico gestore, vale a dire quello stesso Interfree con il quale Cdc opera nel campo dei servizi Web dal 1999.

Convinta che la territorialità sia fondamentale anche nei servizi di virtualizzazione, il distributore toscano assicura vantaggi rispetto ai maggiori fornitori Vmware italiani, sia in termini di configurabilità che di tecnologia e completezza di gamma. Intanto, sul piatto ci sono un contratto unico per tutti i servizi valido sia per l'utenza finale che per i rivenditori, ma anche procedure semplificate, partnership gratuite e senza vincoli e un nuovo portale per la vendita e la gestione dei servizi.

A questo si aggiunge un pannello di controllo unificato per acquistare servizi, gestire scadenze e rinnovi per i dealer interessati a programmare attività di contatto con i propri clienti in vista delle periodiche reiterazioni. Così, se per tutti il canone annuale di partenza è fissato a 490 euro, Iva esclusa, fino a un massimo di circa mille euro, ai rivenditori la promessa è di marginalità elevate anche sui rinnovi, di pagamenti differiti, assistenza tecnica gratuita via email e telefonica e servizi personalizzati, oltre a uno sconto aggiuntivo fino al prossimo 15 luglio.

I dealer già clienti di Cdc potranno rivolgersi alla locale filiale con cash & carry o accedere alle condizioni loro riservate con le stesse credenziali del sito cdcpoint.it, cliccando qui. I dealer non ancora clienti potranno, invece, avere ogni informazione collegandosi qui.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here