Partnership e valorizzazione del canale nella strategia di Jabra

Negli ultimi 12 mesi, la società ha modificato in maniera sostanziale il proprio modello di business, grazie a un’aggressiva attività di riorganizzazione e rinnovamento, intrapresa per affrontare al meglio il 2010.

E' stato lo stesso Ceo di Jabra, Mogens Elsberg, a confermare il forte impegno della società per il 2010. E non solo per portare sul mercato la migliore tecnologia possibile, ma anche per ottimizzare l'esperienza dell'utente grazie allo sviluppo di soluzioni semplici e intuitive.

"Le previsioni per il 2010 indicano stabilità del mercato - ha spiegato Elsberg - nonostante ciò, proprio grazie ai passi compiuti lo scorso anno in termini di ottimizzazione delle nostre attività, ci aspettiamo una forte crescita nei prossimi mesi. Ora siamo infatti strutturati per poterci muovere in maniera veloce e propositiva, a favore di un incremento della nostra quota di mercato”.

Attraverso il marchio Jabra, Gn Netcom punta quest'anno ad aumentare il proprio market share con iniziative strategiche volte ad ampliare le partnership, valorizzare i rapporti con il canale e investire in ricerca e sviluppo.

Stando alle previsioni dei maggiori analisti di mercato, il settore delle Unified Communications (Uc), il cui giro d'affari sfiora i 302 milioni di dollari, registrerà un incremento del 1.400% nei prossimi cinque anni, raggiungendo i 4,2 miliardi di dollari. Per sfruttare tale tendenza, Jabra si sta muovendo in modo rivestire un ruolo d'avanguardia in questo settore, collaborando a stretto contatto con i partner strategici per garantire che tutti i prodotti siano certificati e compatibili con le soluzioni Uc. Gli accordi conclusi con Microsoft, Cisco e Avaya aprono i canali di vendita di queste società al team commerciale Jabra.

“Per favorire una partnership solida è indispensabile avere fiducia nel proprio partner. Una fiducia che si costruisce mantenendo le promesse circa la qualità dei prodotti, le quantità previste e il sostegno sul mercato - ha spiegato Elsberg -. Per sviluppare questo tipo di relazione, comunichiamo in maniera trasparente con i nostri partner sin dalle prime fasi dell'accordo - discutendo insieme della roadmap dei prodotti, condividendo i piani di lancio - e lavorando insieme per creare i presupposti più vantaggiosi per entrambi. Condividiamo anche best practice e ricerche interne, aiutando così i partner ad avere una visibilità utile e dettagliata del mercato”.

Per quest'anno gli analisti prevedono un incremento pari al 5% circa del giro d'affari globale derivante dalle cuffie stereo Bluetooth. Le categorie delle cuffie stereo e vivavoce infatti sono in fase di forte crescita e offrono pertanto ottime prospettive di sviluppo per Jabra.
“La categoria tradizionale delle cuffie mono è stagnante, mentre i segmenti delle cuffie stereo e dei dispositivi vivavoce sono in continua crescita - ha commentato Elsberg -. Siamo ben posizionati per capitalizzare su questa crescita attraverso la nostra capacità di innovazione e le nostre alleanze nel settore”.

Nel corso dell'ultimo anno, Jabra ha modificato in maniera sostanziale il proprio modello di business, una decisione intrapresa per affrontare al meglio le sfide del 2010. Per ottenere una maggiore flessibilità nella produzione e potersi posizionare in maniera competitiva, la società ha apportato importanti modifiche al proprio processo di supply chain: grazie all'outsourcing, Jabra e i suoi partner sono oggi meglio preparati per gestire magazzino e produzione in maniera ottimale.

Un modello di business two-tier a supporto delle attività Contact Center and Office (CC&O) permette di lavorare esclusivamente con i distributori e i reseller, generando fiducia nel canale e garantendo la fidelizzazione nei confronti dei partner. Jabra ha inoltre completamente riorganizzato la propria offerta nei settori CC&O e mobile, investendo significativamente sulle novità grazie a un forte sostegno in termini di R&S, vendite e marketing.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here