Parrot Education, i droni entrano nelle scuole italiane

Parrot Education Parrot Mambo

L’offerta di programmi e iniziative Parrot Education è stata lanciata lo scorso anno negli Stati Uniti e ora l’azienda francese annuncia di averla estesa a tutto il mondo. Parrot ha anche espanso e potenziato le collaborazioni con aziende terze in questo ambito.

Lanciato nel 2016, Parrot Education prevede iniziative e programmi dedicati a scuole primarie, secondarie di primo e secondo grado, ricercatori e sviluppatori: oggi oltre 400 scuole e 50 università utilizzano prodotti Parrot in Nord America. L’azienda ha ora deciso di rendere disponibili in tutto il mondo i contenuti di Parrot Education, tesi a supportare le istituzioni accademiche che desiderano implementare soluzioni basate sui droni nelle classi e nei laboratori.

Quali sono questi contenuti e queste iniziative? Gli Education pack possono essere acquistati in USA, Canada e Europa da scuole e istituti accademici. Sconti education sono inoltre disponibili anche per privati che abbiano dei progetti attivi nel settore education. C’è inoltre un Partner program in base al quale le scuole e le università che diventano partner dell'azienda possono offrire ai propri studenti prodotti a prezzi speciali.  

Parrot Education 

Parrot Education ha anche stretto collaborazioni con aziende terze anch’esse attive nel settore scolastico e accademico. A partire proprio da Apple, la cui presenza è da sempre molto forte in ambito education, soprattutto (ma non solo) negli USA. La società francese è infatti presente tra i produttori di dispositivi compatibili con l’ultima versione di Swift Playgrounds, per cui i giovani sviluppatori in erba possono programmare e controllare i droni Parrot usando il codice Swift (ne abbiamo parlato qui). Inoltre, Parrot ha avviato partnership anche con Tynker, Workbench e Mathworks.

Vi sono numerose altre attività legate a Parrot Education e la collaborazione si estende anche a ricercatori e sviluppatori.

Maggiori informazioni sul sito dedicato.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here