I pagamenti del futuro li decidono gli studenti

inaz welfare aziendale carta di credito

Ormai è diventato di uso comune dire che Uber ha cambiato il mondo dei trasporti senza possedere taxi, che AirBnB ha rivoluzionato il mercato dell’ospitalità senza possedere un albergo, che Netflix ha determinato la nuova Tv senza possedere un canale televisivo; vien fatto di chiedersi chi rivoluzionerà il mondo dei pagamenti digitali senza essere una banca.

Per capirlo Reply ha deciso di dare la parola agli studenti di quattro tra le maggiori università tecniche europee, che si affronteranno al Reply’s Student Tech Clash, il prossimo 10 novembre, in una giornata di idea generation sul tema del futuro dei pagamenti.

L’evento, organizzato in collaborazione con il Salone dei Pagamenti, vede più di mile studenti provenienti da Politecnico di Torino, Politecnico di Milano, Queen Mary University di Londra e Università di Erlangen-Nuremberg partecipare alla competizione in team.

Il 23 novembre nella cornice del Salone dei Pagamenti a Milano, le migliori proposte selezionate si sfideranno di fronte a una giuria d’eccezione in una cosiddetta pitch-battle finale per decretare il vincitore.

Tema: arriva la PSD2

Agli studenti verrà proposto un case study basato sulla prossima introduzione a livello europeo della PSD2 – Payment Service Directive.

La direttiva abiliterà la nascita di nuove opportunità di business nel settore bancario con la creazione di servizi innovativi e di migliorate esperienze utente.

Le banche dovranno garantire a nuovi e vecchi player l’accesso libero ai dati attraverso l’introduzione di API per lo sviluppo di nuovi servizi.

Obiettivo degli studenti partecipanti al Reply Student Tech Clash sarà immaginare quali nuove esigenze nasceranno dall’introduzione di una normativa che punta a allargare la platea di servizi nel mondo dei pagamenti digitali.

Le registrazioni sono già aperte: gli studenti, anche grazie all’attività di condivisione sui social network, possono iniziare ad accumulare punti in una sfida che li vede competere in team e tra università, in un virtuoso meccanismo di rivalità tra atenei prestigiosi.

La sfida sarà disponibile il giorno 10 novembre in live-streaming QUI.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here