Ottimismo in casa Canon

Canon, il primo costruttore di apparati per l’automazione dell’ufficio sul mercato giapponese, potrebbe chiudere il bilancio con risultati superiori alle aspettative degli analisti finanziari. L’ottimismo è alimentato dal positivo andamento dell …

Canon, il primo costruttore di apparati per l'automazione
dell'ufficio sul mercato giapponese, potrebbe chiudere il bilancio
con risultati superiori alle aspettative degli analisti finanziari.
L'ottimismo è alimentato dal positivo andamento delle vendite di vari
prodotti, tra cui gli apparati per la fabbricazione di componenti al
semiconduttore, i cosiddetti "stepper". Secondo un portavoce del
gruppo, l'intera gamma di prodotto Canon ha dato risultati
soddisfacenti con la sola eccezione dei terminali fax. I fatturati
relativi agli stepper e ad altri sistemi ottici sono aumentati di
circa il 30 percento. A febbraio Canon aveva previsto un aumento del
24% (87 miliardi di yen, pari a 813 milioni di dollari) dei profitti
2000 a fronte di un fatturato di 2.700 miliardi di dollari. La stampa
economica giapponese ha invece riferito un potenziale di incremento
dei fatturati pari al 6 percento, fino a 2.770 miliardi di yen, con
un balzo dei profitto prima delle tasse pari al 41%. Non ci sono
ancora conferme ufficiali da parte del gruppo a causa dei possibili
effetti legati ai tassi di cambio, non ancora contabilizzati.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here