Oracle vede rosa con 10g

Sulla scorta dei buoni risultati finanziari, Larry Ellison rialza il tiro su Ibm. “L’obice” è 10g.

17 dicembre 2003

Il positivo secondo trimestre di Oracle non ha fruttato solo un 8% in più di fatturato, ma presenta ai cronisti un Larry Ellison su di giri, pronto, come sempre è stato, a riproporre il guanto di sfida a Ibm, specie se c'è da parlare di database.


Forte di un database tutto nuovo e pronto a uscire il prossimo mese, 10g, il capo di Oracle la mette anche sul terreno di confronto che dovrebbe essere quello di casa di Big Blue, Linux.


Ellison, infatti, sostiene che, sotto Linux, Oracle 10g è in grado di costruire una piatatforma di supporto alle applicazioni enterprise ad elevate performance, in grado di surclassare le architetture Db2 su mainframe.


Il Ceo di Oracle non si ferma qui e giudica una pessima idea quella, di Ibm, di ristrutturare il software su aree verticali, e circostanzia l'affermazione come non pregiudiziale, ma frutto di esperienza, dato che l'iniziativa fu abbracciata, senza successo, dalla sua società tre anni fa.


Alla stamina di Ellison fa eco il ceo di Oracle, Jeff Henley, che si dice fiducioso della ripresa del mercato It.


Insomma, a Redwood Shores tutto bene.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here