Oracle-Siebel: la Ue dà il via libera

La Commissione europea non vede nell’operazione ostacoli alla libera concorrenza. Manca ora il placet della Sec.

L'unione europea ha dato finalmente il suo beneplacito all'acquisizione di
Siebel da parte di Oracle, per 5,8 miliardi di dollari.
Viene così meno un possibile e significativo ostacolo in materia di antitrust.

La Commissione ha infatti
valutato che, una volta completata, l'operazione non creerà impedimenti alla
libera concorrenza, dal momento che l'unica area di reale sovrapposizione è il
Crm, che per altro rappresenta un mercato assai frammentato.

Manca ora
solo l'approvazione della Securities and Exchange Commission e Oracle sembra
fiduciosa anche rispetto a quest'ultima autorizzazione, dal momento che si
dichiara in linea con i tempi previsti che indicano il primo trimestre del
prossimo anno come termine per la formalizzazione dell'operazione.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here