Oracle, Novell e Microsoft ampliano gli accessi wireless alle e-mail

I tre big del mercato accomunati dall’interesse per gli utenti “senza scrivania”

Oracle, Novell e Microsoft hanno in comune un'altra attività, rivolta al mercato wireless. Oracle, ad esempio, rilascerà a breve un package di prodotti e servizi per l'accesso alle e-mail aziendali e alle directory su dispositivi wireless. La società ha affermato che offrirà i prodotti software in bundle con i servizi di consulenza di dieci società partner e il supporto del prodotto in un pacchetto dal costo fisso, FastForward Mobile E-mail and Corporate Directory, che i clienti potranno acquistare per realizzare wireless computing sulle proprie reti. L'implementazione della piattaforma wireless avrà un costo fissato (per un periodo di 15 giorni) pari a 125mila dollari per ogni server Nt. Utilizzando il software server di Oracle, i clienti enterprise possono già accedere da dispositivi wireless dotati di un browser; in pratica cellulari Wap, Palm compatibili con wireless e dispositivi Pocket Pc, Psion e cellulari basati su Epoc. Il pacchetto sarà distribuito in Europa da Hewlett-Packard. Anche Novell ha annunciato un prodotto simile, con l'ampliamento della propria applicazione di groupware GroupWise 6 che permetterà agli utenti del Palm VII di accedere alle proprie e-mail utilizzando la tecnologia Palm di Web-clipping. Il servizio sarà disponibile attraverso il download dal prossimo mese. Lo scorso mese, la suite di applicazioni Novell GroupWise 6 ha iniziato a essere sviluppata con un componente di server wireless per cellulari Wap, Pocket Pc, Rim (Research In Motion) e per molti dispositivi Palm. Uno degli obiettivi della casa di Provo sono i lavoratori “deskless” che accedono solamente all'e-mail della propria azienda attraverso i dispositivi wireless. Novell ha creato per loro una struttura di licenza separata che, solo per il lato mobile, costa un quarto dei 130 dollari per licenza/utente chiesti per gli utenti desktop di GroupWise. Per quanto riguarda Microsoft, invece, la casa capeggiata da Bill Gates sta per lanciare Mobile Information 2001 Server, un middleware che permetterà agli utenti aziendali di accedere alla posta, all'agenda, a contatti e operazioni attraverso Outlook Mobile Access, la prima applicazione sviluppata per Mis.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here