Oracle: meglio del previsto

I risultati trimestrali superano le previsoni ribassiste degli analisti, ma l’uscita del tunnel è davvero vicina?

Un quarto trimestre migliore delle aspettative ribassiste degli analisti e chiuso con un guadagno di 855 milioni di dollari. Nei tre mesi chiusi il 31 maggio scorso la società ha registrato un fatturato di 3,26 miliardi di dollari in lieve calo rispetto al pari periodo dell'anno precedente, nel corso del quale aveva realizzato 3,37 miliardi. Gli utili, come accennato, si sono assestati a 855 milioni di dollari, in calo rispetto ai 926 milioni dell'anno scorso, pari a 15 cent per azione.
Per quanto riguarda l'intero esercizio, il fatturato ha raggiunto quota 10,8 miliardi di dollari, con un utile di 2,6 miliardi.
Nel corso della presentazione dei risultati alla comunità degli analisti, la società si è detta confidente che il peggio sia ormai alle spalle e dichiara di guardare al futuro con molto più ottimismo di quanto non fosse in grado di fare solo tre mesi fa.
Va detto, comunque, che nonostante i risultati siano migliori delle attese, gli analisti non sono ancora pronti a ritoccare le loro previsioni per il resto dell'anno, anche in considerazione del calo dei ricavi legati alla vendita delle licenze, che hanno registrato un -10% nel corso di questo trimestre.
I più, poi, vogliono prima verificare i risultati della nuova politica dei prezzi attuata dalla società e annunciata proprio pochi giorni fa.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here