Oracle vara il database autonomo che si gestisce da solo

Larry Ellison, Executive Chairman e Chief technology Officer di Oracle, ha introdotto nuove applicazioni innovative di machine learning per i database e la cybersecurity durante l’intervento di apertura dell’edizione 2017 di Oracle OpenWorld, presso il Moscone Center di San Francisco.

Ellison ha dunque presentato Oracle Autonomous Database Cloud, il primo database al mondo autonomo al 100%, accostandolo a nuove applicazioni automatizzate per la sicurezza informatica in grado di rilevare e porre rimedio agli attacchi in tempo reale.

Larry Ellison

Oracle Autonomous Database Cloud, totalmente automatizzato grazie al machine learning, punta a eliminare il lavoro necessario per gestire un database: è il database stesso infatti a effettuare gli upgrade, applicare le patch e ottimizzare il funzionamento in modo automatico.

Eliminando la possibilità di errore umano, Oracle punta a ridurre al minimo i tempi di inattività pianificati e non pianificati a meno di 30 minuti all'anno. Così facendo la società dice di assicurare alle aziende un taglio dei costi della metà rispetto a quanto proposto da Amazon.

Sempre all'OpenWorld di San Francisco Oracle ha decretato il successo della Oracle PartnerNetwork (OPN) e del suo Partner Program, che conta 25.000 membri. Le aziende si rivolgono sempre più al cloud per rimanere competitive e consentire la trasformazione del business.

Dal suo lancio nel febbraio 2016, più di 2.600 partner unici hanno aderito a Oracle PartnerNetwork Cloud Program. Inoltre, i ricavi delle vendita cloud dei partner sono aumentati del 105 per cento anno su anno.

E per accelerare la trasformazione digitale dei clienti nel cloud, la Oracle PartnerNetwork (OPN) ha lanciato  il programma Oracle Cloud Excellence Implementer (CEI). L'offerta riconosce e premia i partner che si distinguono per esperienza, un track record di successo e alti livelli di soddisfazione del cliente nell’offerta di servizi Oracle Software (SaaS) Cloud ai clienti.

 

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here