Oracle 9i Application server si svela all’Openworld

Presentata, in occasione dell’Oracle OpenWorld, 9iAs, la nuova versione del server logico di Oracle. L’aggiornamento integra l’intera gamma di protocolli oggi più diffusi, da Soap a Wsdl e Uddi.

Oracle mette fine alle speculazioni sul livello di supporto dei maggiori protocolli per i Web service con il lancio della nuova versione di 9i Application server (9iAs) in occasione dell'Oracle OpenWorld. L'aggiornamento integra l'intera gamma di protocolli oggi più diffusi, da Soap (Simple object access protocol) a Wsdl (Web services description language) e Uddi (Universal description, discovery and integration). Oracle intende fondere il modello di sviluppo applicativo proposto con J2Ee con i principali standard definiti per i futuri servizi Web. "Gli Oracle Web Services funzioneranno anche con .Net ma il cliente Oracle non sarà costretto a decidere quale linguaggio e quali strumenti utilizzare. Basterà pensare su quale piattaforma di destinazione si intende lavorare. Windows potrà essere usato da chi vuole puntare sullo stack Microsoft, ma utilizzando J2Ee il dispiegamento potrà avvenire ovunque", ha precisato John McGee, responsabile della linea di prodotto. 9iAs è inoltre in grado di ottimizzare il software installato su ambienti cluster con una funzione di fault recovery integrata che consente il failover sulle macchine rimaste attive in caso di blocco di uno dei nodi. Verranno supportate anche le applicazioni basate sul riconoscimento vocale e avanzate funzioni di messaggistica e supporto dei servizi disponibili per apparati mobili. Il server applicativo Oracle supporta integralmente J2Ee nella versione 1.3 ed è disponibile per i sistemi operativi Solaris, Hp-Ux, Tru-64 Unix, SuSe e RedHat Linux, mentre è in corso la certificazione del prodotto per le piattaforme Windows Xp e 2000. Sono previsti i connettori per le applicazioni legacy Edi e Cics così come per Sap R3 e R4, Oracle 10.7 e 11.5, PeopleSoft, Ariba, Commerce One e Siebel 2000. Il prossimo marzo saranno pronti i connettori i2, Vantive e Qad. Ufficialmente, il server sarà disponibile a partire dal primo trimestre del prossimo anno con un costo di partenza di 10mila dollari per processori nella versione Standard e di 20mila dollari per processore nella edizione Enterprise. Oracle 9iAs Personalization e Wireless saranno opzioni acquistabili a 10mila dollari per processore.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here